MILANO – La Lega di serie A ha deciso all’unanimità di rescindere il contratto con Mediapro. È quanto si apprende da fonti qualificate, secondo le quali tutti e 17 i rappresentanti della massima serie hanno deciso di chiudere il rapporto con l’operatore spagnolo. Prima del voto, il direttore generale della Roma Mauro Baldissoni aveva chiesto di verbalizzare la riserva “di chiedere i danni non solo a Mediapro, ma anche a coloro che, dopo tre richieste di adempiere e essendo Mediapro ancora inadempiente, ci impediscono qui in Lega di disporre dei nostri diritti”.

MEDIAPRO PRESENTA GARANZIA DI 186 MILIONI – Mediapro ha presentato oggi alla Lega Serie A una garanzia di 186 milioni di euro per l’acquisizione dei diritti audiovisivi per il periodo 2018/2021, che si va a sommare all’anticipo di 64 milionipresentato nel mese di marzo e rilancia sul progetto di una televisione della Lega. Come si legge in una mail inviata dall’operatore spagnolo in via Rosellini “il procedimento instaurato da Sky nei confronti di Mediapro e il conseguente provvedimento emesso dal Tribunale di Milano, cosi’ come l’accordo intervenuto tra Sky e Mediaset Premium, hanno influenzato negativamente le procedure di emissione della garanzia bancaria da parte degli istituti di credito, nonche’ pregiudicato la commercializzazione a suo tempo avviata da Mediapro. Questo contesto richiede necessariamente l’adozione di una strategia flessibile che includa anche la possibilita’ di offrire al mercato il vostro canale”. Mediapro ritiene “che la soluzione più opportuna, e ci auguriamo condivisa dai club, sia quella di lavorare al canale della Lega che è una facoltà prevista in base al decreto Melandri e alla licenza di cui all’invito LNpa nonché realizzabile prima dell’inizio del prossimo campionato di calcio”.

LA LETTERA DI MEDIAPRO – “Riteniamo che tale soluzione non debba esserci preclusa, in quanto è diventata oggi una alternativa necessaria a commercializzare in modo efficace e proficuo i diritti audio visivi oltre a consentire di evitare ulteriori attacchi di Sky – si legge ancora nella lettera di Mediapro-. Quest’ultima sta evidentemente perseguendo una propria discutibile strategia basata sulla preservazione della propria posizione sul mercato all’interno di un paventato accordo con Mediaset Premium e Perform. Il tutto a salvataggio del club e del calcio italiano”.”Per quanto riguarda le nostre competenze, siamo convinti di riuscire a confezionare, anche con il vostro prezioso aiuto, un prodotto di alta qualità , confacente alle vostre legittime aspettative, e che intendiamo migliorare ogni giorno grazie a quello che auspichiamo essere un lavoro di squadra con la collaboraIone di tutti” concludono gli spagnoli. Mediapro ha inoltre allegato alla lettera una copia della fideiussione della controllante Imagina. Tale somma sarà depositata preso il banco Santander. Nel contempo Mediapro sta lavorando con un primario istituto bancario resosi gia’ disponibile ad anticipare finanziariamente quanto inclub e la Lega potranno pro quota ricevere dalla commercializzazione dei diritti tv.  (Ha collaborato Italpress)

Fonte: Corriere dello Sport.it

Rispondi