ROMA – «Io come Lewandowski? No, siamo molto diversi e poi lui è una superstar». Non capita tutti i giorni di rifiutare un paragone con il bomber del Bayern Monaco. Lo ha fatto Arek Milik, attaccante del Napoli, pronto a vivere la grande avventura del Mondiale in Russia con la sua Polonia. Il calciatore ha parlato ai microfoni della pagina ufficiale della Serie A Tim. «Sono cresciuto nel mondo del calcio, in Polonia dove sono nato il calcio è il primo sport e conta più di tutto. Il mio punto di forza è la testa che vale quanto se non più del corpo. La mia mentalità è facile da capire: non mi arrendo mai», ha dichiarato Milik.

Tratto da Corriere dello Sport.it

Rispondi