Il giro del mondo per un regista. A De Laurentiis sarà già capitato di farlo in passato vista la sua attività di produttore cinematografico ma stavolta gli tocca ripetersi per questioni calcistiche, precisamente per il sostituto di Jorginho. A proposito, il City si è spinto a cinquanta milioni di parte fissa (forse anche qualcosa in più) per l’italo-brasiliano e quindi l’affare sembra finalmente in discesa. Però, il Napoli sta già scandagliando il mercato internazionale da tempo ed ora, dopo il passaggio dell’uruguaiano Torreira dalla Sampdoria all’Arsenal, ha davvero scremato i possibili eredi del centrocampista della Nazionale.
PREGI E DIFETTI — Favorito lo slovacco Lobotka, che però gioca nel Celta Vigo in Spagna, ma è viva la candidatura del tedesco Rudy del Bayern mentre l’alternativa a costo zero è rappresentata dal croato Badelj, ex Fiorentina. Ciascuno ha pregi e difetti tra costi, ingaggio e caratteristiche ma comunque da questa terna dovrebbe arrivare il futuro playmaker del Napoli. Se, invece, Hamsik dovesse approdare in Cina (ma si attendono offerte formali da parte dei club interessati), la prima scelta è, anzi resta, Fabian Ruiz, spagnolo del Betis Siviglia. Per lui serve il pagamento della clausola da trenta milioni ma anche saper aspettare perché al momento Marekiaro “bagna” ancora Napoli.
Fonte: Gazzetta dello Sport.it

Rispondi