NAPOLI – A Napoli una donna per venti euro dona suo figlio di 13 mesi a un tossicodipendente per prostituirsi. La donna è stata denunciata dalla polizia per abbandono di minore. La polizia dice che la donna aveva dato in prestito il suo bambino a un tossicodipendente che era anche un suo amico per andar prostituirsi e che il bambino l ho avrebbe ripreso il giorno dopo  Il caso è venuto fuori quando nella sede di un’associazione che fornisce personale assistenziale straniero si è presentata una donna di nazionalità georgiana in cerca di lavoro con un neonato di colore che è subito apparso in cattive condizioni di salute; la responsabile, insospettita anche dalle dichiarazioni poco chiare della donna, ha immediatamente allertato gli agenti. Il neonato, che era stato tenuto quasi digiuno e privo di ogni cura igienica tanto da apparire debole e poco reattivo, forse anche a causa dell’esposizione alle temperature elevate estive.

Rispondi