NAPOLI – E’ cominciata davanti a oltre cento tifosi sul lungomare la stagione del Napoli. I giocatori azzurri sono arrivati alla spicciolata all’hotel Vesuvio, dove in mattinata saranno effettuati i primi test per la ripresa. Il più applaudito è stato Lorenzo Insigne, ma anche Marek Hamsik è stato accolto con cori. Niente passerella per Carlo Ancelotti, che è in hotel già da ieri sera.

SI PARTE – È la prima volta di Simone Verdi ma anche di Fabian Ruiz e di Alex Meret e di Karnezis e, quasi non sembra vero, anche di Roberto Inglese, acquistato dal Chievo (per dodici milioni di euro) un anno fa e approdato adesso in un club che in lui crede, come dimostrato nell’estate scorsa con l’investimento in prospettiva.

IL GRUPPO – I convocati sono passati a ventisette e qualcuno, com’è ovvio che sia, potrebbe immediatamente lasciare il Trentino: non ci sarà Sepe, che si è già aggregato al Parma; né, chiaramente, i calciatori che hanno appena concluso la propria esperienza al Mondiale o la stanno vivendo. Ci saranno tre “millennials”, perché al giovane Gaetano, l’Hamsik del Terzo Millennio, sono stati aggiunti D’Ignazio e Senese, che vivranno l’atmosfera magica d’una emozione. I sogni cominciano guardando l’infinito.

Fonte: Corriere dello Sport.it

 

 

Rispondi