POMIGLIANO D’ARCO – Dopo aver attaccato diversi manifesti vicino ai cancelli dello stabilimento del Fca di Pomigliano, i cinque ex operai della Fabbrica chiedono un incontro con il calciatore sottolineando di no essere contro di lui. Gli operai scrivono in una missiva scritta anche con altri operai:”Sappiamo che il tuo lavoro è fare il calciatore ma prima del lavoro e dei doveri che questo impone, in ogni uomo c’è prima di tutto la sua dignità. Tieni presente che i soldi che la Juve ti vuole dare, come tutto quello che posseggono i padroni, ha un’unica fonte: il lavoro di noi operai”infine le cinque tute blu chiedono un a dichiarazione pubblica della vicenda dal dall’attaccante Portoghese.

Rispondi