Mugnano di Napoli: Una città che stamattina si risvegliata più come una Venezia, e non le bellezze artistiche ma per le strade che sembravano dei veri e priori canali.

Cittadini impossibilitati ad uscire di casa, negozi e  scantinati allagati e circolazione praticamente in tilt.

La cronistoria della terribile giornata sui social, dove centinaia sono state le richieste d’aiuto alle forze dell’ordine e alle istituzioni da parte dei mugnanesi.

La  polemica non è mancata ad arrivare e l’ex assessore Mario Imbimbo ha attaccato la fascia tricolore Luigi Sarnataro: “Le condizioni oggi delle nostre strade, delle nostre case, dei nostri negozi le avete viste tutti e purtroppo tutti le avete subite a causa dell’ennesima violenta bomba d’acqua. Sarnataro – continua Imbimbo – solo pochi mesi fa elogiava il suo operato e la pulizia delle caditoie, ma è bastata la prima, anche se fortissima, pioggia a mandare in tilt un’intera città. Una cosa sola so – conclude l’esponente dell’Altra Mugnano –  la vera liberazione Mugnano ha bisogno di averla da politicanti e non da venditori di fumo”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Rispondi