NAPOLI – Ieri, 2 ottobre, 2018, presso la Regione Campania nella sala Nassiriya al Centro Direzionale di Napoli è stato presentati il primo lavoro in prosa per il poeta Giacomo Pietoso. Lo scrittore di Acerra racconta nel romanzo ‘Il cavaliere errante’, edito da Colorando i pensieri, la vera storia di Michele Liguori, il vigile eroe della Terra dei Fuochi.

Alla manifestazione erano presente il Comandante della polizia locale di Nola, dott. Luigi Maiello; il consigliere segretario dell’Ufficio di Presidenza del Consiglio, Flora Beneduce; il Presidente della commissione speciale Terra dei Fuochi, bonifiche, ecomafie, Gianpiero Zinzi e il Vice Presidente del Consiglio regionale Tommaso Casillo.

Il vigile urbano di Acerra, in qualità di componente del settore ambiente della Polizia municipale locale, si occupava di rifiuti. Morto nel 2014 a causa di miasmi respirati negli anni di lavoro impiegati a scovare discariche, Michele si è ammalato per fare il suo dovere. Votato a combattere da solo “la camorra della monnezza”, andava a vedere di persona dove venissero accumulati i rifiuti; fotografava e calpestava i cumuli tossici.

Carmine Ruotolo – vicesindaco di Volla (NA)

All’evento è intervenuto anche il vicesindaco di Volla Carmine Ruotolo che davanti ai nostri taccuini ha dichiarato: “Sono stato lì per ricordare un grande uomo, un grande servitore dello stato, che ha indossato la divisa con onore. Michele è stato un esempio vero. A tutte le istituzioni presenti ho chiesto di non permettere più che persone come il Tenente Liguori siano lasciate sole o peggio isolate, perché molte volte la verità e la giustizia hanno un costo che ci porta davanti al coraggio delle scelte e delle azioni. Il nostro compito resta per tanto questo. Stare al servizio dei cittadini e combattere la criminalità organizzata in tutte le sue forme.”.

Rispondi