CARDITO – In merito ad un articolo apparso alcuni giorni fa sul blog locale “AreaNordNews” i dirigenti del Consorzio Cimitero Cardito-Crispano hanno inviato una nota indirizzata al Presidente del Consorzio Salvio Russo, al sindaco di Cardito Giuseppe Cirillo, alla Commissione straordinaria di Crispano e al Segretario del Consorzio, rigettando punto su punto tutte le critiche mosse dal blog sopra citato.

Innanzitutto ci tengono a precisare i funzionari del Consorzio che il servizio lampade viene assicurato tutto l’anno e pertanto la quota da pagare rispecchia il tempo naturale del servizio. Nel fatto specifico però c’è da fare la precisazione che la ditta NC Impianti si è insediata solo il 1 Agosto del 2018 e pertanto a quest’ultima spetta solo la quota di cinque mensilità mentre la restante parte spetta alla vecchia ditta Elettrolux srl.

Le quote stabilite non se le inventa circa il dirigente di turno!? Infatti quanto dovuto dalla cittadinanza è stabilito dal PEF (Piano Economico Finanziario) presentato in sede di gara dalla stessa NC Impianti dove all’interno sono previsti tutti i costi di gestione, compreso il consumo di energia elettrica delle lampade a led.

Per quanto riguarda le lampade a led. Esse furono già installate e consegnate dalla vecchia ditta appaltatrice ed il costo attuale risulta addirittura inferiore rispetto all’anno precedente (2017).

Per quanto riguarda i lavori alla congrega San Biagio, invece, gli stessi – fanno sapere dal settore – sono ancora i fase di verifica da parte dell’ufficio tecnico tra gli atti tecnici approvati per i lavori eseguiti.

Inoltre, la manutenzione generale del cimitero, al netto dei lavori straordinari per la realizzazione dell’edificio loculi compreso della riqualificazione dei viali di tutto il cimitero dove i lavori verranno consegnati nel 2019, subisce qualche rallentamento, ma il tutto è sempre rigorosamente sottoposto ad avviso con manifesti alla cittadinanza.

Infine, fanno sapere gli addetti ai lavori che essi sono costantemente operativi, affrontando quotidianamente tutte le problematiche di questo periodo, non dimenticandosi e con questo invitano a fare lo stesso anche ai cittadini che seguono la vicenda, che il consorzio cimitero Cardito-Crispano investe una popolazione di oltre trentacinquemila abitanti.

Rispondi