Ieri, per qualche ora, il mare di Mergellina a Napoli era stato invaso da una melma di colore lattiginoso perché qualcuno aveva sversato una sostanza chimica in mare, precisamente polvere di marmo.

Stamattina è stato individuato l’autore dello sversamento della sostanza in mare.

A diffondere la notizia, Daniela Villani, delegata al Mare del Comune di Napoli, che si è complimentata con gli uomini della Guardia di Finanza del comandante Bastoni per l’immediata cattura:

Naturalmente lo stesso comandante ha sottolineato che il celere risultato è stato possibile grazie alla catena di partecipazione condivisa che si è attivata, dalla segnalazione di cittadini, alla collaborazione sinergica tra Comune di Napoli, Abc, servizio ciclo integrato, servizio Fogne, Tutela Mare, Polizia Municipale. Ora il criminale oltre ad un’ammenda amministrativa avrà una condanna penale. Resta l’amaro in bocca perché lo sversamento di residui edilizi avvenuto tramite un tombino, è naturalmente frutto di lavoro a nero, e come tale, anche gli scarti sono smaltiti illegalmente“.

Rispondi