Confermato l’arresto per Tony Essoubti Badre, assassino di Giuseppe, figlio della compagna.

Il 24enne è accusato di omicidio volontario aggravato da futili motivi e lesioni aggravate.

Al cospetto del Gip del Tribunale di Napoli Nord, il giovane, difeso da Michele Coronella, in carcere a Poggioreale dalla notte di domenica per l’omicidio del piccolo di 7 anni, ha ammesso la propria piena responsabilità, chiarendo diverdi particolari della vicenda, come quello del manico di scopa utilizzato per colpire ripetutamente Giuseppe e la sorellina di un anno più grande.

Ho colpito i bambini con calci e pugni ed anche con il manico della scopa. Ho perso la testa, sono distrutto”, ha affermato Tony.

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.