Un detenuto napoletano di 43 anni ha tentato il suicidio all’interno del carcere di Poggioreale.

L’uomo ha inizialmente bevuto del detersivo, poi ha tentato di impiccarsi.

Il 43enne è stato salvato dagli agenti della polizia penitenziaria, intervenuti tempestivamente.

A diffondere la notizia, Ciro Auricchio, segretario regionale dell’Unione dei Sindacati della Polizia Penitenziaria (Uspp), che denuncia le condizioni sempre più difficili, nelle quali sono costretti a lavorare gli agenti.

Nei giorni scorsi, infatti, nel carcere di Ariano Irpino, un detenuto, per futili motivi, ha prima aggredito un assistente della polizia penitenziaria con pugni e calci, e poi lo ha colpito con un estintore.

LASCIA UN COMMENTO