AFRAGOLA – A quanto pare la questione sollevata dal gruppo “Democratici Popolari” è destinata a tenere banco dal punto di vista del dibattito politico in città. Infatti dopo la pubblicazione del nostro articolo che descriveva la richiesta avanzata dal gruppo rosso-verde di avere un rappresentante in giunta, la nostra redazione è stata raggiunta dai chiarimenti e dalle osservazioni del vicesindaco della città Biagio Castaldo.

Infatti il leader di Fratelli d’Italia davanti ai nostri taccuini tiene a precisare: “Innanzitutto tengo a ribadire che il sindaco sta mantenendo gli equilibri in amministrazione nel migliore dei modi e meglio di così, a mio avviso, non si può fare. In realtà, esiste un documento firmato da Dora Moccia e Biagio Montefusco, consegnato poi nelle mani del sindaco Grillo dove si legge chiaramente che il nome suggerito in giunta è quello di Giuseppe Affinito, l’unico a non aver mai assicurato l’appoggio in giunta all’avvocato afragolese è sempre stato solo il Consigliere De Stefano che essendo in minoranza nel gruppo, si è dovuto accodare alla scelta fatta dagli altri due. Se nel corso del cammino ci sono consiglieri che cambiano idea sulle proprie scelte che colpa ne può mai avere il sindaco? Tengo a precisare che le mie non sono assolutamente prese di posizione per proteggere o tutelare il sindaco che è una persona abbastanza matura e seria da potersi difendere da solo. Le mie parole sono solo a testimonianza di un modus operandi di fare politica che io ho sempre condiviso.

Per quanto riguarda – continua il vicesindaco – le proposte fatte dal duo Moccia-De Stefano, posso solo dire che alcune presenti in quel documento, come il canile, l’ecodistretto etc. sono già presenti nel Piano Triennale che ci accingiamo a votare nel prossimo bilancio, per quanto riguarda altre proposte posso già anticipare che allo stato attuale, per mancanza di fondi, non possono essere neanche prese in considerazione.

Una cosa è certa, se alcuni addetti ai lavori credono di poter fare politica solo proponendo di volere la luna allora posso dire che quello non è il modo di fare politica di quest’amministrazione, se poi alle proposte – conclude – seguono anche i modi e i termini con i quali è possibile reperire i fondi, allora saremo ben lieti ad accogliere tali proposte”.

Rispondi