AFRAGOLA – Lapidario e categorico è il post su Facebook pubblicato dal vicepresidente del Consiglio Regionale, leader di Campania Libera a nord di Napoli Tommaso Casillo dove riprende le bacchettate fatte dal M5S nei confronti del Ministro Bussetti sulle dichiarazioni rilasciate pochi giorni fa mentre faceva visita in un plesso scolastico di Afragola.

Infatti il vicepresidente Casillo ha tenuto a precisare che l’unico responsabile di questo scempio amministrativo a livello nazionale è solo il Movimento 5 stelle che ha dato man forte e non di poco, all’armata del carroccio.

A chi gli faceva notare, sotto il suo post, che “Campania Libera” ad Afragola governa proprio insieme alla Lega, il plenipotenziario di De Luca non perde tempo a rispondere in maniera altrettanto chiara: “se quest’amministrazione dovesse manifestarsi a trazione Leghista non esiteremmo un istante a prenderne le distanze”. Augurandosi nel contempo che chi rappresenta la Lega al Sud senta forte il bisogno di condannare le parole del Ministro Bussetti.

Qui il caso politico si apre soprattutto per il duo Boemio-Castaldo che non solo mantengono in giunta un’assessora che ad oggi non si è ancora espressa apertamente sulla condivisione del progetto del Governatore De Luca, ma che non hanno ancora condiviso, nei fatti, le parole del loro leader Tommaso Casillo, visto che non ci vuole altro per dimostrare che l’amministrazione Grillo sia a trazione leghista. È pur vero, come afferma lo stesso Casillo che “Campania Libera” in campagna elettorale non era presente tra i gruppi politici che appoggiavano la candidatura dell’imprenditore afragolese e che solo pochi giorni fa gli ex consiglieri di “Afragola Viva” hanno scelto di farne parte, quindi è anche giusto dare qualche giorno in più ai consiglieri Boemio e Castaldo di assorbire le idee del vicepresidente del Consiglio regionale.

Post di Tommaso Casillo

 

LASCIA UN COMMENTO