Episodio di violenza a Napoli, all’Istituto Comprensivo Campo del Moroncino Umberto I, in Piazza Guglielmo Pepe.

Anna Pignotti, madre di Antonio, bambino frequentante la prima elementare, era andata a scuola per chiedere spiegazioni alla maestra di un presunto atto di violenza fisica ai danni del figlio, venendo aggredita fisicamente dal marito della docente.

La donna sostiene che la maestra avrebbe spinto il bambino nel corridoio, facendolo cadere a terra e dandogli due schiaffi, solo perché il bambino si sarebbe rifiutato di contare fino a 20.

Quando Anna è andata a chiedere chiarimenti, insieme alla maestra c’era il marito, che le avrebbe addirittura alzato le mani.

La donna, secondo il referto del pronto soccorso, ha riportato graffi e ferite al collo e al viso, denunciando così l’accaduto ai Carabinieri.

Intanto il dirigente scolastico, Carmine Negro, ha avviato un’indagine interna per cercare di capire cos’è veramente accaduto.

La maestra, all’interno della relazione richiesta dal dirigente, avrebbe dato una versione diametralmente opposta a quella della donna: sarebbe stata Anna ad aggredire la docente, con il marito che sarebbe intervenuto in difesa della moglie.

Rispondi