CRISPANO – Stamattina i crispanesi si sono svegliati con le mura tapezzate di rosso! Le strade della città erano tappezzate di manifesti con su scritto #Rialzati Crispano. Questo è l’hashtag del gruppo di centro destra “Adesso Progetto Crispano” riconducibile all’ex sindaco Antonio Barra ed ex vicesindaco Enzo Cennamo, coniato all’indomani della caduta ad opera dello scioglimento per ingerenze della criminalità organizzata.

Il manifesto affisso dal centro destra

È questione di poche ore e l’arcano sarà svelato, anche perché da indiscrezioni raccolte in esclusiva da Minformo, c’è già il nome alternativo a quello dell’ex sindaco laddove quest’ultimo dovesse risultare incandidabile. Infatti al di là delle voci che cominciano a circolare in giro che vorrebbero candidato a sindaco per il centro destra Sossio Vitale o Carmensita Costanzo, da vecchi accordi l’unico nome che si farà oltre l’incandidabilità di Antonio Barra è quello di Enzo Cennamo, unico nome insieme a quello dell’ex sindaco a rappresentare realmente la continuità amministrativa di “Adesso Progetto Crispano”.

A quanto pare la sintesi del gruppo con Enzo Cennamo candidato sindaco del centro destra mette d’accordo tutti, compreso Sossio Vitale al quale è stato assicurato il futuro del gruppo, vista anche la sua giovane età rispetto ai propri amici antagonisti.

Qualsiasi sarà il nome, le idee sono le stesse e il programma non discosta da quello presentato nel 2015 ed è per questo che forse stamattina il gruppo ha deciso di tappezzare la città, hanno voluto comunicare ai concittadini che non esiste solo Michele Emiliano col centrosinistra, vista anche l’euforia che il nome del giovane avvocato ha suscitato in città.

È molto probabile che anche in questa tornata elettorale la scheda presenterà tre liste, il centro sinistra rappresentato da Michele Emiliano, il centro destra da Enzo Cennamo se Antonio Barra sarà incandidabile e quella del Movimento 5 stelle.

In rappresentanza del Movimento fino ad ora il nome che circolava insistentemente era quello del giovane avvocato Filippo Castaldo, ma ultimi rumors vedono in vantaggio quello di Cinzia Gervasio figlia di dipendente comunale già stagista presso gli uffici del sottosegretario Vincenzo Spadafora. I grillini crispanesi hanno deciso di virare sulla giovane stagista per spendersi un’opportunità di genere in un territorio che non ha mai visto un sindaco donna e anche questa scelta risulterebbe agli occhi dei più come la vera discontinuità, visto che a parità di competenze il giovane avvocato Castaldo non era da meno alla giovane Gervasio.

Insomma, manca davvero poco al momento in cui lo scenario crispanese sarà chiaro in modo che ogni cittadino possa fare le proprie valutazioni e molto probabilmente la settimana prossima sarà quella determinante, vi terremo aggiornati.

LASCIA UN COMMENTO