Resta sintonizzato

Cardito

CARDITO. Proposta di dotarsi di un Regolamento sul gioco giace in un cassetto

Pubblicato

il

CARDITO – Mentre le altre città adottano, redigono e modificano il proprio regolamento sul gioco e sulle sale scommesse, Cardito sul tema rimane ancora il fanalino di coda in Campania. È pur vero che il comune alle porte di Napoli è attanagliato da vari problemi e che allo stato attuale, magari ci possano essere altre priorità. “Ma la ludopatia è una malattia che produce sempre più vittime e non ci possiamo permettere che i nostri figli possano incorrere in questo pericolo”. È quanto afferma il consigliere comunale, nonché Presidente della “Associazione Gestori Scommesse Italia” Pasquale Chiacchio.

Il consigliere Chiacchio reduce da un grandissimo risultato raggiunto nel Comune di Napoli, dove ha lottato e ottenuto una modifica sul Regolamento sul gioco che vedeva penalizzate le sale scommesse rispetto ai cosiddetti corner – questi ultimi rimanevano aperti negli orari vietati, per regolamento, alle sale scommesse, solo perché non menzionati all’interno del Regolamento stesso – alcuni anni fa propose all’amministrazione Cirillo di dotarsi di un Regolamento sul gioco, così come adottato anche dalla città di Napoli alcuni mesi fa.

Finora, così come dichiara anche il consigliere Chiacchio “nessuna notizia a riguardo, eppure è importante che una città come Cardito guardi a questo problema con interesse, il pericolo che un cittadino, soprattutto i ragazzi che sono più predisposti, possa incappare nella morsa della ludopatia fa davvero preoccupare e in merito a questo abbozzai una proposta di un Regolamento che prevedesse regole a tutela dei Consumatori, Amministrazione, Imprenditori e nell’interesse della salute dei cittadini carditesi, eppure questa mia proposta giace nei meandri dei settori e da allora non ho mai ricevuto risposte a riguardo. È strano come io riesca a lavorare in sintonia con la classe dirigente di altri comuni, raccogliendo anche encomi e soddisfazioni, le dichiarazioni del vicesindaco di Napoli Dott. Enrico Panini ne sono la dimostrazione e puntualmente trovare un muro di gomma eretto dall’amministrazione della mia città, come se a Cardito vivessimo in un epoca totalmente diversa da quella in cui la tecnologia ci costringe a vivere, questo non me lo so davvero spiegare”.

Il consigliere Chiacchio nella sua intermediazione con l’amministrazione De Magistris è riuscito a Napoli a tutelare gli interessi di migliaia di imprenditori che si vedevano vessati da un regolamento monco che esponesse il gioco e le scommesse al pubblico anche durante le ore proibitive per colpa di una semplice omissione.

Significative sono state le dichiarazioni del vicesindaco Enrico Panini che ha molto apprezzato il lavoro svolto dal Presidente di “Gestori Scommesse Italia” al punto da dichiarare: “Fino ad ora i regolamenti sui giochi non avevano mai incluso i corner, ovvero i punti dove si può scommettere o semplicemente pagare una bolletta. Il Consiglio di Stato rispondendo al Comune di Napoli ci ha detto che potevano intervenire anche qui con norme sulla limitazione dell’offerta. Ne abbiamo approfittato grazie al capogruppo dei Verdi, associazioni, i servizi, l’avvocatura, per regolamentare la materia, e allo stesso tempo abbiamo introdotto altre regole, come il no ai vetri oscurati. Noi non siamo contro niente ma dobbiamo evitare che gli individui cadano nella ludopatia”.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caivano

Controlli dei Carabinieri a Cardito e Caivano

Pubblicato

il

CARDITO E CAIVANO: servizi a largo raggio dei Carabinieri

Nella giornata di ieri, i Carabinieri del Comando Provinciale di Napoli, hanno presidiato le città di Cardito e Caivano nell’ambito di un servizio straordinario di controllo del territorio.

I militari della compagnia di Casoria si sono dislocati nei punti strategici della città per posti di controllo. In particolare sono 10 le persone sanzionate per la normativa covid.

Inoltre sono state effettuate perquisizioni alla ricerca di armi e droga.

Continua a leggere

Attualità

Il Gruppo Di Palo piange e ricorda Giuseppe Dentato

Pubblicato

il

Ieri pomeriggio è venuto a mancare Giuseppe Dentato, Direttore Vendite del Gruppo Di Palo.
La notizia addolora profondamente presidenza, dirigenza e colleghi che si uniscono al cordoglio della famiglia.

Giuseppe Dentato, per tutti Pippo, è entrato nel Gruppo nel settembre 2020, in un momento di cambiamenti e riassetti organizzativi in vista di ambiziosi progetti e crescita aziendale.
Fortemente voluto dall’azienda per le sue spiccate competenze, enorme carisma e grandissima personalità, di seguito le parole dal Presidente Giuseppe Di Palo, già in lutto per la perdita del padre e fondatore Biagio Di Palo:

“L’ enorme perdita di Pippo ci affligge e non possiamo che condividere con la famiglia il lutto per questa tragica perdita. Alla famiglia di Pippo va tutta la nostra partecipazione.”

Enzo Maria Basciano, Direttore Generale, ci ha detto “Ci lascia un uomo dal cuore enorme, il mio pensiero va alla sua famiglia“.

E il Direttore Marketing Antonio Grasso lo ricorda così “amico e grandissimo professionista, devo tanto a Pippo che ringrazio per avermi trasferito conoscenze e pragmatismo.”

Continua a leggere

Cardito

CARDITO-CRISPANO. Il Consorzio Cimiteriale ha il suo nuovo presidente

Pubblicato

il

Con grande entusiasmo, ieri, nei nostri nuovi studi, il sindaco di Crispano, Michele Emiliano intervistato dal direttore di Minformo, Mario Abenante, all’Assise City Focus (il nuovo format che entra più nel dettaglio dell’interland di Napoli Nord) ha annunciato che finalmente l’annoso problema riguardante la consegna dei loculi al Cimitero di CARDITO-CRISPANO è stato definitivamente risolto.

Spesso unico appiglio per i critici delle amministrazione Emiliano-Cirillo, anche il “nodo Cimitero” è stato sciolto.

Infatti, è stato nominato il nuovo Presidente del Consorzio Cimiteriale, a dimostrazione che si è ormai raggiunto un punto di svolta effettivo alla risoluzione dei problemi.

A garantire sul collaudo e l’assegnazione dei loculi sarà GIOACCHINO ONORATO, ex candidato della lista “Unità e Cambiamento“, che sostituisce il Presidente uscente Salvatore Lima.

Noi abbiamo intervistato in esclusiva il primo dei due, che è sembrato entusiasta per questo nuovo ruolo a lui incaricato dai sindaci Emiliano e Cirillo.

Volevo ringraziare sin da subito il Sindaco di Crispano Michele Emiliano, per la fiducia accordatami, indicandomi come Presidente del consorzio cimiteriale Cardito-Crispano e il Sindaco di Cardito Giuseppe Cirillo, presidente Dell’Assemblea del consorzio.

Come componente del CDA già in carica, ho partecipato attivamente all’annosa risoluzione del completamento dei loculi, e so benissimo quanto lavoro ci sia dietro nel portare a termine il manufatto, per cui, al presidente uscente Salvatore Lima, e a tutti i componenti del CDA vanno I miei sentiti ringraziamenti per il lavoro egregiamente svolto .

Sin da subito, una volta completato il collaudo, ci attiveremo nell’ avviare le procedure di rito che porteranno all’assegnazione dei loculi, visto che i nostri concittadini di Crispano e Cardito attendono da tempo la consegna. Già dalle prossime sedute, insieme ai componenti del CDA vaglieremo nuove proposte, come il rifacimento del cancello lato Crispano, lavori di riqualificazione e altre iniziative, che mireranno ad una fruibilità del complesso cimiteriale, sempre più eccellente.

La consegna dei lavori dei loculi, non dovrà essere la fine, ma l’inizio di una nuova progettualità seria e longeva, che dovrà garantire per sempre una degna e serena sepoltura ai nostri cari.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante