Questa mattina a Napoli sono stati sequestrati alcuni impianti televisivi.

Le emittenti irradiavano abusivamente il loro segnale.

Il sequestro degli impianti, localizzati in località Vesuvio, è stato eseguito dalla Polizia Postale con l’ausilio di personale tecnico dell’ispettorato territoriale della Campania del ministero dello Sviluppo Economico, su richiesta della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Napoli.

Tra gli impianti c’è anche Tele Video Napoli, che emetteva il suo segnale sul canale 59 UHF del digitale terrestre: trasmetteva canzoni neomelodiche, ma anche messaggi in codice ai detenuti, definiti come «ospiti dello Stato».

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.