La Polizia ha arrestato la mamma del piccolo Giuseppe, Valentina Casa, 30enne di Massa Lubrense.

La donna è accusata dei reati di omicidio aggravato dai futili motivi dalla crudeltà e dall’abuso delle relazioni domestiche nei confronti del figlio Giuseppe, di tentato omicidio aggravato nei confronti della figlia e di maltrattamenti.

Valentina, infatti, non solo assisteva alle aggressioni del compagno, ma addirittura, secondo le ricostruzioni riportate da EdizioneCaserta, provava a ripulire il sangue uscito dalle ferite dei figli con dei teli lasciati in bagno, occultava nella pattumiera le ciocche di capelli strappate dal compagno alla figlia e, al momento dell’intervento dei poliziotti, non riferiva che Tony era stato l’autore di quello scempio, negava piuttosto la violenza già perpetrata all’indirizzo dei bambini.

Rispondi