Manca poco alla presentazione ufficiale delle liste. In città la campagna elettorale sta per entrare nel vivo. Le forze politiche, salvo sorprese dell’ultim’ora, stanno delineando truppe e candidati. Andiamo a dare un’occhiata agli schieramenti in campo. Da poco più di una settimana ha ufficializzato la sua discesa in campo l’ex capo dell’opposizione consiliare, Gaetano Di Bernardo. L’avvocato grumese rappresenta per ora l’unica candidatura di assoluta discontinuità rispetto al recente passato. Un passato fatto di ombre e fallimenti fatali per la pelle dei cittadini grumesi. L’ex consigliere comunale è sostenuto da 5 liste civiche: “con Di Bernardo sindaco”, “Storia Futura”, “Uniti per Cambiare”, “Nuova Generazione Grumese, “Voltiamo Pagina”. tando agli ultimi rumors, Di Bernardo sembra essere il favorito in città in virtù del lungo percorso fatto dai banchi delle minoranze durante l’ultima consiliatura. A rappresentare la continuità degli ultimi anni emerge la candidatura di Angelo Campanile, riconducibile al centrodestra locale che tanto male ha fatto alla comunità e sostenuto da alcuni esponenti politici di Frattamaggiore. Il centrosinistra scende in campo con la candidatura di Alessandro Merenda, vicino alle posizione del consigliere regionale dem Nicola Marrazzo ed ex assessore ad Arzano nella giunta dall’ex sindaca Fiorella Esposito, poi spedita a casa e con una Commissione d’Accesso al Municipio. Il M5S candida Giuseppe Ricciardi, noto attivista pentastellato locale. Non sono escluse ulteriori novità nei prossimi giorni. Vi terremo aggiornati.

Rispondi