A distanza di quasi 3 mesi ancora si parla dell’omicidio del piccolo Giuseppe, massacrato di botte dal patrigno Tony Essobti Badre con il manico di una scopa.

Qualche settimana fa è stata arrestata anche Valentina Casa, madre di Giuseppe, per complicità: la donna assisteva alle aggressioni ai danni dei propri figli, senza mai denunciare i fatti alle forze dell’ordine.

Ieri sera, a Chi l’ha Visto su RaiTre, sono state trasmesse anche le dichiarazioni di Noemi, sorellina di Giuseppe, che ha rivelato importanti retroscena circa l’orrenda tragedia di Cardito.

Io lo dicevo alle maestre che Tony ci metteva sotto l’acqua e dentro il ces**. Mamma era con me, ma non faceva niente. Finalmente me ne vado da quella casa“, così la bimba di 8 anni ha commosso tutti.

Dunque, come già sospettato in precedenza, anche la scuola sapeva tutto, visto che più volte i bambini si presentavano in classe con diversi lividi e varie ferite.

LASCIA UN COMMENTO