Per Valentina Casa e Tony Essoubti Badre è prevista l’udienza del Tribunale del Riesame.

I due sono accusati di omicidio del figlio più piccolo Giuseppe, di 7 anni, e del tentato omicidio dell’altra figlia Noemi.

La donna è stata arrestata lo scorso 11 aprile; l’uomo, invece, è stato arrestato il 27 gennaio, subito dopo il brutale omicidio, ed è stato colpito, l’11 aprile, da una seconda ordinanza di custodia cautelare in carcere per il tentato omicidio di Noemi.

L’accusa, formulata dal pubblico ministero Paola Izzo della Procura di Napoli Nord, diretta da Francesco Greco, oltre alle perizie tecniche, si basa anche e soprattutto sulla lucida testimonianza diretta di Noemi.

Sulla base di tale impianto accusatorio, il Tribunale del Riesame confermerà la detenzione in carcere per i due imputati.

Infine l’avvocato di Valentina Casa ha preannunciato la richiesta di annullamento dell’ordinanza di custodia in carcere e in subordine gli arresti domiciliari per la sua assistita.

LASCIA UN COMMENTO