Valentina Casa, la madre del piccolo Giuseppe ammazzato dal patrigno Tony Barde lo scorso 27 gennaio nella propria abitazione a Cardito, resta in carcere.

Questo quanto deciso dal Tribunale del Riesame di Napoli. Valentina Casa è accusata di avere assistito inerme al violento pestaggio ai danni dei suoi due figli e di essersi poi occupata di pulire il sangue.

La donna era stata arrestata lo scorso 11 aprile e sono stati respinti i domiciliari.

LASCIA UN COMMENTO