In una clinica in provincia di Caserta, un uomo di 68 anni, D.P.G., originario di Casandrino, è stato aggredito da un suo vicino di reparto, che avrebbe tentato di soffocarlo.

Secondo le notizie riportate da EdizioneCaserta, l’uomo aggredito è stato trasferito in codice rosso all’ospedale di Maddaloni: le sue condizioni sono gravi e la sua prognosi è riservata.

Intanto la Questura di Caserta ha aperto un’indagine sull’episodio avvenuto.

L’aggressore pare che era alle prese con problemi di natura psichica.

LASCIA UN COMMENTO