Questa mattina è arrivata la notizia dello scioglimento del Consiglio Comunale di Arzano, con conseguente commissariamento. 

L’ex sindaco Fiorella Esposito, attraverso la propria pagina Facebook, ha commentato la vicenda:

ARZANO COMMISSARIATO PER LA TERZA VOLTA

Molti lo hanno atteso, alcuni lo hanno sperato, altri lo hanno richiesto, facilitato, ottenuto.

Non è bastato intaccare un sistema opaco, fatto di piccoli piaceri, di tasse mai notificate, di ordinanze di abbattimento dimenticate nei cassetti, di controlli all’acqua di rose.

Non è bastata la determinazione a condurre una battaglia per la legalità.

Al Ministro Salvini, al Prefetto di Napoli, ai Parlamentari della Repubblica allora chiedo: 

1 perché continuare a privare Arzano del voto democratico, se si lascia nell’intoccabilità la macchina comunale?

2 perché continuare a negare il diritto costituzionale al voto a 27.647 votanti, visto il fallimento dei due scioglimenti precedenti?

3 che senso ha una legge che prevede la sanzione preventiva ma nessun collegamento con gli atti della Procura e nessuna dichiarazione di incandidabilità per quelli che impediscono lo svolgimento della vita democratica nel nostro Paese? 

4 che fine hanno fatto i diritti costituzionali dei cittadini perbene, cioè della maggioranza degli arzanesi!??

Rispondi