Ritorno alle urne che somiglia più ad un ritorno al passato per gli elettori casavatoresi. Il responso delle consultazioni dopo il primo turno sancisce difatti una sostanziale parità tra i due schieramenti che sostengono i rispettivi contendenti per la poltrona più alta di Piazza Gaspare Di Nocera. Sarà quindi necessario un ulteriore appuntamento elettorale domenica 9 giugno per assegnare la prestigiosa carica e liberare il Comune dall’austero vincolo commissariale. Si preannuncia una lotta all’ultimo voto tra due volti conosciuti della politica locale, il Dottor Pasquale Sollo, già Senatore della Repubblica, e il Dottor Luigi Maglione, stimato medico di base del territorio, entrambi già Sindaci nello scorso ventennio e più volte amministratori. Sul filo di lana il rush finale di domenica scorsa, che assegna poco meno di 3400 voti ad ogni coalizione, ciascuna composta da ben quattro liste. Clamorosi risultati in entrambi gli schieramenti ascrivibili a sconosciuti candidati, veri e propri esordienti della vita politica locale, e scontate conferme per alcuni volti noti. La vera rivelazione della competizione è tuttavia il Movimento 5 Stelle con quasi 1600 consensi, con il candidato Sindaco Dott. Luca Galiero, piccolo imprenditore nel campo della depurazione e trattamento delle acque, che al suo secondo tentativo colleziona oltre il doppio di preferenze con un’unica lista di soli 12 candidati rispetto alle passate amministrative, seguite poi dallo scioglimento del Comune per infiltrazioni camorristiche. Entrerà in consiglio comunale con almeno un seggio. Risultato tutto sommato modesto per la coalizione tra Lega, Fdi ed altra civica, che ottiene circa un migliaio di voti pur schierando tre formazioni. Molto probabile una presenza in assise anche per il candidato Sindaco Dott. Francesco Galletta. Mentre il Movimento Cinque Stelle locale sottolinea dalla propria pagina ufficiale l’assoluta neutralità in occasione del ballottaggio ponendosi di fatto fuori dall’agone elettorale, la ricerca dei consensi, senza esclusione di colpi, continua in maniera ancora più agguerrita.

LASCIA UN COMMENTO