Resta sintonizzato

Attualità

MARANO. Incontro col Ministro Costa

Pubblicato

il

Questa mattina abbiamo approfittato della visita del Ministro per l’Ambiente Costa a Marano di Napoli per far luce su una serie di contraddizioni che continuano a vivere i nostri territori e che pare siano scomparse dalle priorità di chi dovrebbe farsene carico.

Abbiamo approfittato per chiedere conto di una serie di situazioni e consegnare un documento che spinga il Ministro a prendere atto di cosa sta succedendo e ad impegnarsi in alcune azioni che per noi possono essere risolutive nel breve periodo.

Negli ultimi mesi nella nostra città sono tornati i cumuli di rifiuti accatastati per le strade, durante la notte si susseguono roghi di rifiuti, ad Acerra inizia la procedura per lo spegnimento temporaneo dell’inceneritore, intere porzioni di territorio continuano ad essere vere e proprie discariche a cielo aperto in cui imprenditori collusi e criminalità sversano di tutto e ne fanno un vero e proprio business, la differenziata non decolla e il nuovo piano regionale voluto da De Luca prevede la costruzione di nuovi e dannosi impianti per lo smaltimento dei rifiuti.

A nostro modestissimo parere sarebbero queste alcune delle priorità per cui impegnarsi e a cui destinare le risorse economiche necessarie:

– Bonifica, sotto controllo popolare, di tutti i siti inquinati della città metropolitana a partire da Taverna del Re e del sito di trasferenza di via Cupa dei Cani;

– Lo spostamento degli attuali incentivi statali dalla costruzione di impianti di compostaggio anaerobici a quelli aerobici così da favorire l’implementazione di piccoli (qualche migliaio di tonnellate all’anno) impianti di compostaggio aerobici (e quindi non inquinanti) e compostiere di comunità per convertire l’umido della raccolta differenziata in compost;

– Prevenzione, screening gratuiti e sostegno alle cure per tutte e tutti, specialmente per chi come noi vive in territori altamente inquinati;

– Contrasto alla criminalità e agli imprenditori collusi veri responsabili del fenomeno dei “roghi tossici”;

Potere al Popolo!

Casa del Popolo Marano, Mugnano e Calvizzano

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Attualità

“Sei sangue e corpo di Naploli”: gli auguri di De Magistris a Sophia Loren

Pubblicato

il

NAPOLI – Oggi è il compleanno della grandissima Sophia Loren, orgoglio di Napoli e dei napoletani, una delle attrice italiane più amate al mondo. Simbolo di bellezza e di bravura ha rappresentato la sua Napoli ovunque, portando in alto i suoi valori partenopei.

Ad augurarle un buon compleanno ci ha pensato anche il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, che ha voluto omaggiarla con un messaggio dedicato a lei sui propri canali social: “Anche se per noi sei senza età, ti facciamo tantissimi auguri per il tuo compleanno. Cara Sophia, sangue e corpo di questa città, Napoli ti stringe in un forte abbraccio“.

Continua a leggere

Attualità

“Torneremo a scuola”: la canzone-manifesto della scuola Maria Chierichini

Pubblicato

il

ROMA– L’anno scolastico è appena iniziato ed alla scuola “Maria Chierichini” si intona “Torneremo a scuola”, canzone manifesto di questo tempo tanto atteso: il ritorno nelle classi di tanti giovani studenti.

Si tratta di un motivo musicale nato da un’idea della Polizia di Stato. E’ stato arrangiato dal Vice maestro Roberto Granata ed interpretato dalla banda musicale scolastica e dalla stessa Polizia di Stato.

A cantarla sono stati i bambini unitisi in coro ed aiutati dal cantante Red Canzian. Attraverso il linguaggio universale della musica, la Polizia di Stato festeggia insieme ai più piccoli il rientro in classe. Da anni le forse dell’ordine si sono avvicinate agli studenti attraverso numerose iniziative di prossimità, trasmettendo i valori della cultura della legalità e adottando di volta in volta codici di comunicazione diversi, per intercettare il più ampio numero di bambini ed adolescenti.

Un percorso che non terminerà con tale iniziativa, ma si rafforzerà proprio con l’inizio accademico.

Continua a leggere

Attualità

Blitz dei carabinieri, sgominati tre gruppi criminali: si servivano di baby pusher di 10 anni, arrestate 20 persone

Pubblicato

il

Maxi operazione denominata ‘Quadrilatero’ e condotta dai carabinieri di Catania, i quali hanno tratto in arresto venti persone, sgominando di fatto tre gruppi criminali, che gestivano altrettante fiorenti ‘piazze di spaccio’. In particolare, bambini di circa 10 anni, sono stati coinvolti nello spaccio di droga, con il ruolo di incassare i soldi e di indicare ai clienti dove ritirare la droga. Tuttavia, tale operazione, ha consentito di far luce su un vasto giro di cocaina, crack e marijuana, nello storico rione San Cristoforo. Inoltre, è stato rinvenuto anche un libro contabile, dove venivano annotati i proventi dell’attività illecita e il quantitativo di droga venduto quotidianamente. Scoperte anche due tentate estorsioni ad una farmacia e ad una concessionaria di auto. Pertanto, sono queste le 15 persone destinatarie dell’ordinanza in carcere. Ecco i nomi:

Concetta Zuccaro, 67enne sorella del boss ergastolano Maurizio, appartenente alla famiglia mafiosa Santapaola-Ercolano di Cosa Nostra; Roberto Spampinato, 50 anni; Pietro Basso, 42 anni; Francesco Cilenti, 31 anni; Alessandro Foti, 54 anni; Giuseppe Gentile, 34 anni; Anna Gravino, 57 anni; Mario Palazzolo, 34 anni; Daniele Pezzino, 30 anni; Doriana Strano, 32 anni. Infine, il provvedimento, è stato notificato in carcere a: Concetto Francesco Greco, 37 anni; Salvatore Franceschini, 31 anni; Santo Musumeci, 30 anni; Giuseppe Romeo, 29 anni; Sebastiano Viscuso, 43 anni.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante