CARDITO – Non solo la palestra quindi? Questo è quello che bisognerebbe chiedere a chi tanto rumore fece in Consiglio comunale al margine del bilancio previsionale dove si chiedeva di spostare fondi per ristrutturare la scuola di via Marconi. Ancora una volta l’Amministrazione Cirillo ha avuto ragione. La richiesta delle opposizioni fu sistematicamente respinta e motivata perché si era a conoscenza del progetto presentato alla Regione Campania che chiedeva la cifra di tre milioni e novecentomila euro per la ristrutturazione del plesso scolastico “Don Milani”.

Progetto approvato dalla Regione e risultato essere il primo in graduatoria nella provincia di Napoli in termini di eseguibilità dei lavori e di fattibilità del progetto.

Quattro milioni che si vanno ad aggiungere ai quasi venti già intercettati dall’amministrazione Cirillo.

Con questa cifra la scuola di via Marconi si appresta ad essere una delle scuole più all’avanguardia della provincia Napoli Nord e quanto si apprende dall’articolo apparso su “Il Roma” di stamattina a firma del collega Nino Pannella che da giornalista solerte qual è riesce a carpire le notizie sul territorio e a mettere la verità nero su bianco. Purtroppo finora non sempre è riuscito al quotidiano di via Chiatamone sulle vicende carditesi.

Soddisfatto è apparso l’assessore ai Lavori Pubblici Francesco Boemio che a Il Roma ha dichiarato: “Finalmente Cardito sta assistendo ad una vera e propria svolta. Tutto questo grazie alla programmazione che quest’amministrazione ha saputo definire nei primi anni di insediamento. Un plauso in particolare va anche ai nostri uffici tecnici dotati di ottime professionalità ed è solo grazie ai nostri dirigenti e funzionari che riusciamo a raggiungere determinati obiettivi, tanto è vero che il progetto di riqualificazione del plesso scolastico presentato dall’ente carditese è risultato essere il primo in graduatoria nella provincia di Napoli in termini di progettualità e fattibilità dei lavori. Sono molto soddisfatto della dedizione e dell’impegno che tutti stanno mettendo a disposizione delle idee di questa amministrazione e presto cominceremo a vedere i risultati”.

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.