CARDITO – È di ieri la notizia data in esclusiva da Minformo circa la proposta avallata dal sindaco di Crispano Michele Emiliano approvata e condivisa anche dalle minoranze ieri in Consiglio comunale che vorrebbe il Comune di Crispano abbandonare il Consorzio cimiteriale non rinnovando la tacita proroga e appropriarsi della struttura in quanto unico proprietario del bene.

Abbiamo raggiunto telefonicamente, in esclusiva per i nostri lettori, il sindaco di Cardito Giuseppe Cirillo per sapere cosa ne pensasse di quest’ipotetico provvedimento e davanti ai nostri taccuini ha dichiarato: “Apprendo con molto stupore e perplessità, attraverso il vostro mezzo di stampa, la proposta presentata ieri mattina in consiglio da Michele Emiliano e mi stupisce il fatto che tale idea sia vista come soluzione al caso del cimitero Cardito-Crispano, visto che i cittadini , allo stato attuale, dalla politica si aspetta ben altre risposte.

Per quello che mi riguarda – prosegue il primo cittadino carditese – i problemi strutturali del Cimitero sono stati sempre sotto la responsabilità del settore tecnico del Comune di Crispano e non credo che un’eventuale scissione possa essere la soluzione.

L’apporto che il Comune di Cardito ha avuto all’interno del Consorzio – continua – stesso ha rappresentato sempre i due terzi del compenso preposto e su questo non ci siamo mai tirati indietro, come non ci siamo tirati indietro quando nel 2013, insieme all’amministrazione Esposito abbiamo stilato il progetto per i nuovi loculi e continuato il lavoro con l’amministrazione Barra. Ad onor del vero, posso aggiungere che il sottoscritto, durante il periodo del Commissariamento di Crispano, ha lavorato da solo per l’unico problema che attanaglia i cittadini carditesi e crispanesi, ossia la consegna dei nuovi loculi e riqualificazione del cimitero. Pensate che per l’installazione di un’ascensore stiamo da due anni e ad oggi siamo ancora in attesa. Ecco, per me questa è la priorità. I cittadini, dalla politica, si aspettano questa risposta, quando gli verranno consegnati i loculi che hanno già pagato e che attendono da anni.

Io spero che con la nuova guida al settore tecnico del Comune di Crispano – continua la fascia tricolore carditese – le cose possono risolversi in fretta rispetto al passato, anche perché i tecnici che sono ora a capo dell’Ufficio Tecnico sono professionisti che stimo e che sanno fare il proprio lavoro. Quindi, secondo il mio punto di vista – conclude – la ripresa dei lavori dei loculi, il problema manutenzione straordinaria e/o la messa in sicurezza dei vari loculi, da qui a breve verrà risolta tranquillamente, con o senza scissione dei due comuni”.

LASCIA UN COMMENTO