Il ragazzo che si è filmato mentre gettava una bottiglietta di plastica nel mare di Punta Licosa, nel parco del Cilento, sbeffeggiando il plastic free, lunedì mattina si è presentato presso la Capitaneria di Porto di Agropoli guidata dal comandante Giulio Cimmino. Ha riconosciuto di essere lui l’autore della clip postata sui social ed è stato identificato. E’ scattata quindi subito una denuncia nei suoi confronti. Un gesto simbolico orrendo quello compiuto da questo giovane, uno studente di giurisprudenza della Suor Orsola Benincasa”.

Lo hanno dichiarato Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale dei Verdi e autore della segnalazione alle autorità e Tommaso Pellegrino, presidente del Parco del Cilento, Vallo di Diano e Alburni che si è attivato immediatamente.

Il mare va tutelato, è un patrimonio di tutti. Ma ogni battaglia contro la plastica non può essere distrutta dalla bravata di un ragazzo. Fermo restando che l’iter giudiziario farà il suo corso – hanno aggiunto Borrelli e Pellegrino – sarebbe bello da parte sua se, durante queste ultime settimane d’estate, girasse dei video dove raccoglie la plastica dal mare o dalle spiagge. Sarebbe un bel segnale di pentimento e, soprattutto, un bel messaggio da mandare a tutti”.

LASCIA UN COMMENTO