NAPOLI – Più di qualche esponente legato al mondo dei sindacati vicini al Partito Democratico approva il lavoro fin qui portato avanti dal Segretario nazionale Zingaretti. Al di là della forte Campagna elettorale messa in atto a favore dell’attuale segretario all’ultimo Congresso, in Campania continuano le adesioni da parte degli esponenti politici vicino alle sigle sindacali.

Infatti all’indomani della possibilità di un governo giallorosso, il primo a fare capolino su Facebook e a dare man forte e solidarietà al Segretario Zingaretti, auspicando la pluralità del partito ma soprattutto l’unione di intenti, in maniera che al cospetto con la compagine grillina non apparisse diviso e debole è stato l’ex vicesindaco di Arzano Osvaldo Barba che sui social, in maniera sarcastica ama farsi chiamare “Il gatto con gli stivali”.

Osvaldo Barba, oggi ritornato al proprio lavoro, dopo la parentesi arzanese, rimane un cittadino molto attivo sia nel settore politico che sindacale, il suo riferimento in regione è il Consigliere Gianluca Daniele che all’indomani delle condizioni dettate ai 5 stelle da parte di Zingaretti su Twitter scriveva: “Bene Zingaretti. Le condizioni poste ai 5 stelle: via i decreti Sicurezza, accordo sulla manovra economica, modifica del taglio dei parlamentari rappresentano una vera discontinuità #maipiùfascismi”.

Della stessa idea è anche “Il gatto con gli stivali” che oltre ad appoggiare le mosse di Zingaretti si augura anche che poi in Parlamento, in caso di governo giallorosso, tutti i membri del PD possano ratificare l’autorevolezza del segretario e non alimentare lotte intestine come spesso accade nel partito democratico. Così come spesso è accaduto anche sui vari territori, partorendo aborti elettorali come quasi sempre si vede in giro nei comuni dove il partito del Nazareno è sostenitore della destra, anche mascherato da liste civiche.

Osvaldo Barba conosce bene le dinamiche territoriali e sa bene cosa significa avere all’interno della sezione del partito della propria città ingerenze personalistiche e perciò auspica, anche a livello nazionale che tutto questo non accada.

Emblematici sono i suoi post su Facebook quando si rifà alla pluralità del Partito Democratico testimoniando intrinsecamente che all’interno del partito zingarettiano ci siano delle correnti di pensiero differenti ma questa caratteristica, afferma il “gatto”, debba servire a rafforzare la democrazia interna al partito e non dividere gli schieramenti.

Chissà che il segretario del PD Nicola Zingaretti non possa far tesoro proprio degli auspici del “Gatto” per portare avanti la sua trattativa di governo e perché no anche la sua riforma in Campania del Partito Democratico.

LASCIA UN COMMENTO