AFRAGOLA – Non c’è un attimo di tregua per l’amministrazione afragolese e come in tutte le cose gli eventi negativi non arrivano mai da soli.

Un altro problema atavico è quello legato ai servizi sociali che sul territorio non sono stati mai un vanto, piuttosto da sempre l’ambito è attenzionato dalla magistratura per gli appalti poco trasparenti alle varie cooperative, se a questo aggiungiamo la firma a delle convenzioni blande che non assicurano affatto i servizi alla cittadinanza, ci accorgiamo di quanta acqua faccia il settore delle Politiche sociali.

Questa volta è toccato al trasporto disabili che date le difficoltà incontrate l’anno scorso con la ditta Leoncino, i genitori dei ragazzi e bambini disabili, stavolta, avevano avuto le rassicurazioni da parte dell’assessore Affinito, il quale comunicò che l’amministrazione si sarebbe presa la responsabilità di assicurare il servizio per l’anno 2019/2020. Cosa c’entrasse Affinito in tutto questo che parla a nome dell’assessore Baia, unico preposto a parlare in merito, ancora non si sa ma ai genitori importa poco, l’unica cosa che interessa e che i figli possono essere accompagnati per conseguire le dovute terapie in tutta tranquillità e sicurezza.

Stamattina è il primo giorno in cui la Croce Rossa non ha ottemperato il proprio lavoro, così come da convenzione firmata col Comune di Afragola, per mancanza di volontari. Infatti la soluzione trovata dall’amministrazione Grillo per adempire al dovere di accompagnare i disabili è stata quella di far firmare una convenzione alla Croce Rossa Italiana che andava a sostituire la vecchia ditta che sul territorio aveva già causato diversi disservizi.

In sostanza la situazione non cambia, i bambini disabili stamattina sono rimasti a casa e la beffa è che i genitori sono stati avvisati solo nella giornata di ieri verso le ore 21:00. Intanto mentre l’amministrazione Grillo avrà un’altra gatta da pelare, i genitori dei bambini disabili sono preoccupati della salute dei propri figli, visto che non sanno quando potrà riprendere il servizio.

LASCIA UN COMMENTO