AFRAGOLA – Ieri è stata pubblicata sull’albo pretorio del Comune la determina dell’Approvazione elenco dei partecipanti al corso di formazione per “Ausiliario del Traffico”.

Nella determina si legge che il corso si è concluso il 24 settembre scorso con tanto di esame costituito da un questionario di 15 domande. Ovviamente in attesa che il servizio del parcheggio affidato alla Tecno Parking srl prenda il varo si comincia a selezionare il personale che dovrebbe vigilare sulla sosta.

Alla fine, sempre come si legge dalla determina, l’elenco provvisorio dell’esito delle prove scritte dei partecipanti al corso di Ausiliari del traffico è costituito da n. 39 ragazzi/ragazze, e di n. 4 partecipanti esclusi per mancata partecipazione al corso.

La commissione esaminatrice per l’espletamento dell’esame di idoneità per il conferimento della qualifica di Accertamento della Sosta c.d. “Ausiliari del Traffico” era costituita dal Presidente Dott. Marco Chiauzzi Dirigente ad Interim della PM, e i componenti Cap. Francesco Calandrelli e Lgt. Orazio Salzano, tutti dipendenti del Comune di Afragola.

Due sono le stranezze che si leggono subito in questa determina, la prima è che il dirigente Marco Chiauzzi che, ricordiamolo ancora deve rispondere alla lettera del sindaco dove chiedeva ulteriori spiegazioni sullo stato economico e finanziario dell’ente, viene nominato Responsabile ad interim della Polizia Locale il 19 settembre 2019 con decreto n°23, ossia cinque giorni prima di presiedere la commissione che doveva approvare l’elenco degli ausiliari del traffico.

La seconda stranezza è che nella determina si legge: “Visto l’elenco dei candidati con l’esito della prova scritta; di cui si allega alla presente” ma l’elenco in realtà non è stato allegato alla determina. Mero errore o malafede? Per saperne di più abbiamo intercettato il consigliere Gennaro Giustino che davanti ai nostri taccuini ha dichiarato: “Menomale che questa amministrazione doveva gestire la macchina comunale in una casa di vetro? Alla faccia della Trasparenza! Cosa vuol dire per un consigliere come me recarsi al Comune, chiedere dove sia l’elenco mancante alla determina e sentirsi rispondere che non poteva essere pubblicato perché era provvisto di dati sensibili? Da quando il nome, cognome e data di nascita sono diventati dati sensibili? Questi ci sono o ci fanno? Ma poi mi domando: perché per un affido che prevede 12 posizioni da Ausiliario del Traffico si stila un elenco di 39 ragazzi risultati idonei e si lascia ulteriore verifica alla Tecno Parking srl? Perché così abbiamo più vasta scelta di decidere su chi prendere e chi lasciare a casa, a seconda delle nostre preferenze? Intanto il dato oggettivo è che in questo momento gli afragolesi non possono sapere i nomi di chi ha partecipato ed è stato scritto in graduatoria. Ma su questo mi dovrà ascoltare l’assessora Antonella Iovino che conserva le deleghe della trasparenza e fino a prova contraria è lei la deputata ad assicurarla all’interno della casa comunale”.

SCARICA QUI LA DETERMINA IN OGGETTO

PAP-02748-2019

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.