Due poliziotti sono stati uccisi ieri in Questura a Trieste: Pierluigi Rotta è stato raggiunto da due colpi di pistola al lato sinistro del petto e all’addome; colpito tre volte il collega Matteo Demenego, alla clavicola sinistra, al fianco sinistro e alla schiena.

Un uomo, Alejandro Augusto Stephan Meran, dominicano di 29 anni, ha sottratto le pistole ai due agenti di polizia e li ha sparati.

Il 29enne aveva compiuto un furto: poi pentitosi, ha chiamato il fratello, Carlysle Stephan Meran, di 32 anni, il quale ha avvertito la Polizia.

Gli agenti, giunti sul posto, hanno arrestato i due e li hanno fatti salire a bordo della Volante.

Arrivati in questura, Alejandro avrebbe chiesto di andare in bagno: dopo è accaduto il tutto.

Dalle prime ricostruzioni, pare che il fratello Carlysle non abbia partecipato alla sparatoria e, anzi, per paura si sia rifugiato nei sotterranei appena si è cominciato a sparare.

Oggi a Trieste è stato dichiarato lutto cittadino.

Il 29enne, interrogato dal magistrato di turno e il Procuratore, si è avvalso della facoltà di non rispondere agli inquirenti.

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.