Alla Camera, oggi, si voterà per il disegno di legge costituzionale sul taglio dei parlamentari: tale riforma permetterà di ridurre il numero dei deputati da 630 a 400 e quello dei senatori da 315 a 200, cambiando anche il rapporto numerico di rappresentanza sia alla Camera dei Deputati, da 1 deputato per per 96.006 abitanti a 1 deputato per 151.210 abitanti, sia al Senato, da 1 senatore per 188.424 abitanti a 1 senatore per 302.420 abitanti.

Per approvare la riforma costituzionale, che prende il nome dal sottosegretario alla presidenza del Consiglio Riccardo Fraccaro (Movimento 5 Stelle), c’è bisogno di una maggioranza assoluta, ovvero 316 voti.

Forza Italia, Fratelli d’Italia, Italia Viva e naturalmente il M5S voteranno a favore: ancora incerto il voto della Lega.

LASCIA UN COMMENTO