La vendita di droga come crack e cocaina veniva effettuata da un uomo, agli arresti domiciliari e quindi impossibilitato ad uscire di casa, attraverso un paniere calato dalla finestra di casa.

Stessa tecnica utilizzata dalla compagna convivente e da una terza persona, alla presenza dei figli minori della donna che assistevano spesso al lancio dello stupefacente dal balcone o alla discesa del paniere mentre gli acquirenti attendevano nella piazzetta sottostante.

E’ quanto emerso dall’operazione condotta dai Carabinieri della Compagnia di Napoli Poggioreale a conclusione di indagini coordinate dalla Procura.

Eseguita un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip del Tribunale nei confronti di 4 persone – tre in carcere, una ai domiciliari – accusate di spaccio di stupefacenti con l’aggravante, per tre di loro, della commissione del reato in presenza di minori ed in concorso tra loro.

(ANSA)

LASCIA UN COMMENTO