Resta sintonizzato

Attualità

[ESCLUSIVA] Carlo Caracciolo: “Essere attore è una perenne ricerca della felicità”

Pubblicato

il

Carlo Caracciolo: “Essere attore è una perenne ricerca della felicità”

Uno dei grandi protagonisti di Gomorra 4 – La Serie Tv si racconta a Minformo.

di Monica Cartia

Carlo, quando ti sei scoperto attore?

Mi riscopro attore ogni volta che incontro un nuovo personaggio, è una consapevolezza che  acquisisci da adulto. Da ragazzino essere attore è un meraviglioso gioco che cercherai di tenere vivo per tutta la vita, una ricerca perenne di quella felicità che combacia esattamente con l’essere attore.

Hai avuto dei maestri, dei fari importanti?

Ho avuto fortunatamente molti fari, dei veri e propri maestri che in ogni fase mi hanno spronato umanamente e successivamente artisticamente, dei passaggi che reputo fondamentali nella vita di ogni attore.

Che rapporto hai con Napoli, la tua città?

Un rapporto d’amore profondo che ha subìto i suoi alti e bassi, tanto che ho sentito l’esigenza fisica di allontanarmi da “lei” per anni per poi ritornarci e viverla senza pregiudizi nè aspettative, ma semplicemente affrontando il quotidiano, il bello e il brutto anche artisticamente che questa città può avere.

Sei stato vicedirettore del Teatro Sanità; ami il teatro?

Il teatro per me è questo mestiere, il teatro è l’unico luogo in cui i sogni sono fondamentali, in cui un movimento può descrivere una emozione e una parola può farti sorridere o piangere o riflettere e tutto nell’immediato.

Il pubblico di uno spettacolo teatrale è lì, disposto a donarti parte delle sue emozioni: questo per un attore è il premio migliore.

Quindi sì: amo profondamente il teatro.

Nella serie Gomorra hai interpretato il personaggio di Ferdinando Capaccio detto O Crazi, terribile criminale anche folle. Come hai costruito questo personaggio che ti ha dato grande notorietà?

Ferdinando Capaccio è stato un viaggio complesso, mettere alla prova la sua follia è stato attraversare momenti in cui – quando mi guardavo allo specchio – vedevo più lui che me, ma allo stesso tempo è stato divertente e sempre stimolante.

Raccontaci i tuoi progetti futuri.

Ogni attore ha mille progetti futuri, molta paura e tanti sogni da realizzare… Ovunque questo lungo percorso mi porterà ad essere, io ci sarò.

Sei innamorato?

Lo siamo tutti: di qualcosa, di qualcuno, del nostro cane, del nostro lavoro, della famiglia, del nostro ego, persino del nostro dolore.

Attualità

Si introducono abusivamente a bordo di uno yacht, consumando cibo e bevande: due giovani nei guai

Pubblicato

il

Nella mattinata di ieri, gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale, sono intervenuti al molo Luise in via Mergellina, per la segnalazione di alcune persone che si erano introdotte abusivamente a bordo di uno yacht. I poliziotti, una volta giunti sul posto, sono stati avvicinati dal capitano dell’imbarcazione il quale, ha riferito di alcuni ragazzi saliti a bordo senza permesso e che hanno anche consumato cibi e bevande, lasciando briciole, cenere e mozziconi di sigarette a prua, danneggiando inoltre, in vari punti, la zona del tetto. Tuttavia, grazie alle informazioni fornitegli, gli agenti, sono riusciti a rintracciare due giovani romani di 17 e 20 anni, già noti alle forze dell’ordine, che li hanno denunciati per violazione di domicilio.

Continua a leggere

Attualità

Napoli, scippo a Corso Umberto: due giovani rubano il cellulare ad una ragazza

Pubblicato

il

Nella serata di ieri, i Falchi della Squadra Mobile di Napoli, nel transitare in Corso Umberto, hanno sorpreso due giovani a bordo di uno scooter, mentre rubavano un cellulare dalle mani di una ragazza, dandosi poi alla fuga. Da qui, l’inseguimento, che ha visto i poliziotti riuscire a bloccarli in via Pietro Colletta, trovandoli in possesso del telefonino appena scippato. Pertanto, i due, entrambi napoletani di 18 anni, sono stati arrestati per furto con strappo e sanzionati per mancato utilizzo del casco protettivo; inoltre, il conducente, è stato sanzionato per guida senza patente poiché mai conseguita e il motociclo, è stato sequestrato.

Continua a leggere

Attualità

Grecia, violenta scossa di terremoto 6.1 sull’isola di Creta: almeno un morto

Pubblicato

il

Una violenta scossa di terremoto di magnitudo 6.1 della scala Richter, è stata registrata sull’isola di Creta, in Grecia. Il sisma, è avvenuto intorno alle 8 di questa mattina e ha portato con sé una vittima. Si tratta di un operaio che stava lavorando all’interno di una chiesa, il cui tetto è crollato dopo la scossa. Sul posto, è arrivato il Ministro della Protezione Civile Christos Stylianidis, insieme ai Vigili del Fuoco che, hanno definito la situazione come ‘molto difficile’, visto che ci sono altre tre persone rimaste intrappolate all’interno delle loro case.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante