Resta sintonizzato

Attualità

Espulsione illegittima dal M5S, l’ex attivista Ferrillo chiede il risarcimento dei danni

Pubblicato

il

Il M5S si raduna alla Mostra d’Oltremare di Napoli per festeggiare il proprio decimo anniversario.

Tantissimi attivisti espulsi da Beppe Grillo e Davide Casaleggio si presenteranno alla festa.

Tra questi c’è Angelo Ferrillo, presidente dell’associazione ‘La Terra dei Fuochi’, che, tramite lettera raccomandata, ha citato Grillo per il risarcimento di un milione e mezzo di euro:

La invito a risarcire i danni subiti e subendi dal sottoscritto in conseguenza dell’illegittima espulsione dall’associazione Movimento 5 Stelle irrogatami dal Suo staff, in Suo nome e per Suo conto, il 28 gennaio 2015 a seguito della mia idoneità alle primarie per le elezioni regionali della Campania tenutesi il 31 maggio 2015. 

Mi corre l’obbligo di specificare che in difetto, trascorsi sette giorni dal ricevimento della presente, mi riterrò libero di adire il magistrato competente“.

Ferrillo, vincitore alle primarie delle scorse regionali in Campania, fu espulso dalla lista M5S.

Ferrillo, alla domanda sul momento attuale del M5S, ha risposto:

Dalle scorse politiche di marzo 2018 alle Europee di quest’anno, in meno di 12 mesi, Luigi Di Maio ha dimezzato i voti perdendo la fiducia di 6 milioni di elettori. Sono passati dal 33% al 17%.

Dopo le bugie che continuano a raccontare, oggi non rappresentano più nessuno e loro ne sono consapevoli tant’è che per fare eventi come questo una volta andavo nelle piazze ora si chiudono in un ente privato con obbligo di registrazione e ingresso con varco, fatto apposta per scansare contestazioni.

La gente non è tutta stupida, molti lo stanno capendo. Il M5s ha ‘truffato’ 11 milioni di elettori ingannandoli sulle cose promesse prima delle elezioni e poi hanno fatto l’esatto contrario su tutto.

Basta vedere qui in Campania riguardo alla Terra dei Fuochi, ma anche per l’Ilva di Taranto, Europa, Euro, finanche ogni regola del M5s è caduta, insomma, su ogni questione importante si sono rimangiati la parola. In più le loro leggi che io chiamo ‘réclame’, tipo reddito di cittadinanza e taglio dei parlamentari, appunto sono solo dei mega spot pubblicitari, dei contentini per sedare la massa non in grado di comprendere la complessità delle questioni politiche.

Andrebbero denunciati per circonvenzione di incapaci: ultimo esempio il decreto clima appena licenziato, una colossale presa in giro, non vogliono fermare fenomeni locali come la Terra dei Fuochi, figuratevi che contributo possono dare a salvare il clima del pianeta.

Ormai siamo alle comiche finali, a seguirli sono rimasti davvero in pochi, tra cui persone in buonafede che li vedono solo dalla tv, o altre davvero incapaci di riconoscere le evidenze e chi ha qualche tornaconto.

Non esiste ancora una vera alternativa tra la vecchia politica e questa truffa pentastellata.

La gran parte dell’elettorato non si sente più rappresentata da nessuno e questo è un dato di fatto che viene dall’astensione“.

Attualità

Ladri in trasferta per rubare dei gioielli, in manette tre napoletani

Pubblicato

il

Lo scorso weekend, la Squadra di Polizia Giudiziaria della Polizia Stradale di Genova e La Spezia, ha eseguito tre ordinanze di custodia cautelare in carcere, nei confronti di altrettanti soggetti residenti nel napoletano, arrestati con l’accusa di concorso in rapina aggravata ai danni dei rappresentanti di gioielli. L’indagine, ha avuto inizio a seguito di una rapina effettuata a marzo ai danni di un rappresentante di gioielli della provincia genovese. In particolare, quel giorno, due soggetti a bordo di una moto, con casco nero integrale, si erano avvicinati all’auto dei malcapitati, sottraendogli una borsa contenente gioielli per un valore di 130 mila euro.

L’attività d’indagine, ha consentito di individuare i transiti autostradali dei veicoli utilizzati per le rapine e anche la loro base, una struttura ricettiva in Toscana. Pertanto, tutti i soggetti, sono stati tratti in arresto lo scorso sabato, mentre si trovavano nelle loro case. I tre arrestati, sono stati poi condotti presso il carcere di Poggioreale a Napoli, mentre un quarto componente, è stato denunciato a piede libero.

Continua a leggere

Attualità

Sorpreso con pistola, droga e cartucce: arrestato 40enne

Pubblicato

il

I carabinieri della Compagnia di Casal di Principe, hanno tratto in arresto nel corso della mattinata odierna, un 40enne del luogo. In particolare, i militari dell’Arma, hanno perquisito l’abitazione dell’uomo e sequestrato una pistola Beretta provento del furto e 41 cartucce dello stesso calibro, nonché 56 grammi di marijuana. L’uomo, alla vista dei carabinieri, ha tentato invano di disfarsi dell’arma, del munizionamento e dello stupefacente, lanciandoli dal proprio balcone nel giardino del vicino di casa. L’arrestato, è stato poi condotto presso il carcere di Santa Maria Capua Vetere, in attesa di giudizio.

Continua a leggere

Attualità

Crispano, varata nuova modalità di gestione delle cedole e dei voucher per le scuole

Pubblicato

il

Il Comune di Crispano, a partire dall’anno scolastico 2021/22, ha adottato una nuova modalità di gestione delle cedole per gli alunni e le alunne delle scuole primarie statali e paritarie del territorio comunale. Pertanto, le cedole e i voucher, saranno forniti in formato digitale e potranno essere utilizzate presso le cartolibrerie/librerie accreditate, con avvisi da ricercare di volta in volta sul sito www.comune.crispano.na.it, mediante l’esibizione di un semplice Codice Pin, associato al codice fiscale dell’alunno beneficiario. Per quanto riguarda invece, la procedura di domanda, può essere presentata dal 21 settembre 2021 al 30 settembre 2021.

La procedura da seguire, è molto semplice, infatti sarà possibile rivolgersi al call center della ditta Astrotel ai seguenti numeri telefonici: 08251806043. Dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 19. A tal proposito, il sindaco di Crispano Michele Emiliano, si è così espresso:

Una procedura che, insieme all’assessore all’istruzione Carolina Cosentino, abbiamo voluto fortemente in previsione del possibile caos che si sarebbe potuto creare e, come alternativa valida, nella gestione di un servizio così importante. Una scelta per aiutare le mamme e i papà di Crispano a ottenere le cedole, senza dover affrontare lunghe e faticose procedure. Come sempre, siamo al lavoro per voi”.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante