CASORIA – In epoca Fuccio l’amministrazione comunale si è potuta vantare di aver intercettato fondi per la riqualificazione di strutture sportive, grazie alla vetrina internazionale che ha donato le ultime Universiadi. Fondi pubblici derivanti dalla Regione Campania che ha visto impegnato il Comune di Casoria per ben 4 milioni di euro.

Non solo il campo sportivo “San Mauro” a godere dei fondi regionali sono stati anche la piscina comunale e il palazzetto dello sport.

La missiva protocollata dai consiglieri Avv. Pasquale Fuccio e Orsino Esposito all’indirizzo del sindaco Raffaele Bene e all’assessore al ramo Lavori Pubblici Francesco Russo interroga le parti in indirizzo proprio sulla programmazione che riguarda le strutture sportive, visto che dopo le foto di rito fatte dal sindaco Raffaele Bene  – che si è trovato giusto in tempo per la consegna dei lavori a tagliare il nastro insieme al Presidente e vicepresidente della Regione Campania – il manto erboso che necessitava di una programmazione sulla manutenzione ordinaria risulta del tutto bruciato. Il tutto, in pochi mesi, vanifica gli sforzi fatti e i soldi spesi per la riqualificazione del campo sportivo.

Il timore dei consiglieri di minoranza in effetti è proprio che tutto questo possa accadere anche a danno delle altre strutture sportive – piscina e palazzetto – visto che in mancanza di una idonea programmazione, il tutto potrebbe essere lasciato alla mercé dell’usura.

LASCIA UN COMMENTO