Il Governo deve trovare la quadra sulla prossima legge di Bilancio, limite ultimo la mezzanotte di oggi per l’invio del testo della manovra all’Unione Europea.

Alle due di domenica notte sembrava tutto fatto: tre miliardi di taglio del cuneo fiscale, lo stop ai superticket da luglio del 2020 e un fondo per la famiglia da due miliardi (500 milioni di nuove risorse), il tutto coronato dal blocco dell’aumento dell’Iva.

Nella giornata di ieri però si è assistito ad una brusca frenata: prima era stato convocato il Consiglio dei Ministri, poi è stato rinviato alle 21 di questa sera.

I principali dubbi riguardano il taglio del cuneo fiscale ai lavoratori, l’aumento delle tasse e l’ipotesi di rimettere mano a quota 100.

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.