Nella Casa Comunale di via De Gasperi, a Caivano, questa mattina, si è tenuta la conferenza stampa dei Commissari Prefettizi sulla questione rifiuti.

I Commissari hanno deciso di chiedere, attraverso un’ordinanza, alla Buttol Srl di mantenere il territorio in salubre.

In caso di mancata risposta da parte della Buttol Srl, i Commissari Prefettizi sono pronti ad affidare l’incarico ad un’altra ditta, in danno alla stessa Buttol.

Da indiscrezioni raccolte in esclusiva da Minformo, la ditta, Isola Verde Ecologia, che procederà temporaneamente alla raccolta dei rifiuti a Caivano, sta già operando dalle ore 11 di questa mattina.

Alla domanda che il nostro Direttore Mario Abenante ha posto alla Commissione Prefettizia circa le mosse future riguardanti il problema atavico e annoso della questione rifiuti di Caivano, il Commissario Prefettizio Dottor Ferdinando Mone, Presidente della Commissione Straordinaria, ha risposto, prommetendo che, a breve, prima delle prossime elezioni comunali, sarà indetta una nuova gara d’appalto sui rifiuti, in aggiunta alla manifestazione di interesse, bandita alcune settimane fa, per la redazione di un Piano Industriale.

Alla seconda domanda posta dal Direttore Abenante sulle motivazioni della mancata rescissione del contratto, mai firmato, con la Buttol, visti gli enormi disservizi, e quindi conseguentemente di un’eventuale interpello che poteva essere rivolto o con la seconda ditta della gara effettuata oppure chiedendo una nuova ditta dalla White List della Prefettura, il Dottor Mone ha risposto spiegando che, siccome la gara dei rifiuti è oggetto di un’indagine della Magistratura, i Commissari hanno preferito non assumersi la responsabilità di affidare l’incarico alla ditta seconda classificata o direttamente ad una ditta della White List, visto che non è possibile effettuare un affidamento da 5 milioni e mezzo di euro all’anno.

LASCIA UN COMMENTO