A Sant’Antonio Abate i Carabinieri hanno arrestato un uomo di 37 anni, accusato di maltrattamenti in famiglia.

Il 37enne stava picchiando la sua compagna: all’arrivo dei militari, l’uomo teneva chinata la donna con la testa sul tavolo e impugnava una grossa forbice.

Fortunatamente la donna aveva chiamato la sua nipote 15enne, che ha allertato i Carabinieri.

I militari hanno bloccato e disarmato l’uomo, che, in attesa di giudizio direttissimo, è stato condotto in carcere.

La donna, accompagnata al pronto soccorso dell’ospedale “San Leonardo” di Castellammare di Stabia, è stata medicata ed in seguito dimessa con 20 giorni di prognosi.

La vittima ha poi sporto denuncia raccontando violenze risalenti circa ad un anno fa ma mai denunciate.

LASCIA UN COMMENTO