Lo scorso 27 gennaio, a Cardito, un bambino di 7 anni, Giuseppe Dorice, fu ucciso dal compagno della madre, Tony Essoubti Badre, in seguito arrestato insieme alla madre, Valentina Casa, che è stata accusata di avere assistito inerme al violento pestaggio ai danni dei suoi due figli (nella medisima circostanza, infatti, fu pestata anche una sorellina di Giuseppe ndr).

Nei mesi scorsi la Procura ha indagato anche sull’istituto di Crispano frequentato dai bambini: la sorella del piccolo Giuseppe, infatti, visitata da Carmelinda Falcosi, Consulente della Procura e Neuropsichiatra Infantile, subito dopo l’omicidio, ha spiegato di aver chiesto, in più occasioni, aiuto alle maestre e alla preside per quello che succedeva in casa (ipotesi confermata dagli inquirenti ndr).

Due maestre e la preside della scuola ad agosto sono state sospese: le tre risultano indagate per omessa denuncia agli enti preposti.

Il sostituto procuratore Paola Izzo ha chiesto il processo per le due maestre e la preside: l’udienza si terrà dinanzi al tribunale di Napoli Nord e deve essere fissata a breve.

LASCIA UN COMMENTO