Nel quartiere di Poggioreale, a Napoli, la Guardia di Finanza ha sequestrato 430 articoli pirotecnici, tra “batterie” e “candele romane”, per un peso complessivo di 140 kg e una massa esplodente attiva di 15 kg.

I fuochi d’artificio erano illecitamente detenuti da una ditta individuale, che non era in possesso di alcuna licenza o autorizzazione, sia per lo stoccaggio che per la vendita di materiale esplodente.

Inoltre anche le modalità di conservazione dei fuochi non rispettavano i requisiti minimi di sicurezza: gli abitanti dello stabile, in cui operava l’attività commerciale, erano esposti costantemente ad un elevato pericolo.

I finanzieri hanno denunciato due soggetti per violazioni del Testo Unico di Pubblica Sicurezza e del Codice Penale, per detenzione, fabbricazione, commercio abusivo ed omessa denuncia all’autorità di materiale esplodente.

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.