Resta sintonizzato

Attualità

AVERSA. Convegno sulla tutela della Salute: “Scegli la Vita. Previeni”

Pubblicato

il

“SCEGLI LA VITA. PREVIENI”, IL 5 DICEMBRE APPUNTAMENTO AD AVERSA

L’Associazione Tutela la Salute prosegue nel suo cammino didattico itinerante, incentrato sulle malattie sessualmente trasmissibili, tra rischi ed info necessarie ai più giovani per evitare di contrarre le cosiddette “ist”.

Dopo Marano, Sant’Antimo e Cardito, sul cartellone dei convegni, organizzati dal Dott. Diego Mancini e da tutti gli elementi dell’Associazione, c’è da annotare anche Aversa.

Il prossimo 5 Dicembre, infatti, l’Ex Macello, sito in via J. L. Tristano, ospiterà i ragazzi dell’Istituto Scolastico I.P.S.E.O.A. “Rainulfo Drengot”.

La scolaresca ascolterà i preziosi interventi degli illustri relatori: dalle spiegazioni strettamente mediche del Prof. Nicola Coppola e della Dr. essa Antonella Pica, passando per l’analisi psicologica degli esperti Donatella Segati e Francesco Campanile, fino agli aspetti giuridici decantati dall’avvocato Raimondo Vadilonga ed alle “esperienze sul campo” raccontate da Antonello Sannino.

Tale ciclo di eventi ha attirato l’attenzione delle istituzioni, ottenendo i patrocini morali della Regione Campania, dell’OPI Caserta e degli Ordini dei Giornalisti e degli Psicologi.

Tante le personalità politiche, inoltre, che hanno aderito all’iniziativa e che presenzieranno la mattina del convegno: gli Onorevoli Alfonso Piscitelli e Giovanni Zannini, il Sindaco di Aversa Alfonso Golia, il primo cittadino di Lusciano Nicola Esposito e l’Assessore Cultura e Sport del Comune di Aversa Luisa Melillo, tra gli altri.

Menzione di merito va ad Olga Diana, Consigliere Comune di Aversa e Consigliere Provinciale di Caserta, la quale si è impegnata in prima persona per la realizzazione del convegno stesso, gettando le basi per i prossimi eventi e coinvolgendo già altre scuole del territorio normanno. Scegli la vita… previeni!

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Attualità

Prima ruba al supermercato e poi aggredisce il proprietario

Pubblicato

il

Episodio di follia avvenuto nella giornata di ieri a Napoli, presso la Stazione Centrale, dove una donna di 45 anni, originaria di Biella, è stata arrestata per furto e lesioni personali. Secondo le prime informazioni, la donna, ha prima rubato alcuni generi alimentari da un supermercato all’interno della stazione e poi, una volta scoperta dal proprietario, che ha tentato di bloccarla, lo ha aggredito con calci e pugni. Tuttavia, gli agenti della Polfer, sono riusciti a placare la sua ira e a bloccarla. Pertanto, una volta arrestata, è stata condotta in Questura in attesa di giudizio.

Continua a leggere

Attualità

Trasformano la casa in una vera e propria piazza di spaccio: arrestata coppia di nigeriani

Pubblicato

il

I carabinieri della stazione di Casal di Principe, hanno tratto in arresto ieri sera, due cittadini nigeriani di 48 e 45 anni, in una casa di via Circumvallazione. In particolare, i due, sono stati trovati in possesso di circa 54 grammi di marijuana divisi in 30 dosi e più di 900 euro in contanti. Gli agenti, hanno scoperto che l’abitazione, di proprietà di una cittadina di Casal di Principe, era stata regolarmente locata ad una cittadina nigeriana da tempo irreperibile, la quale aveva poi consentito di occupare ad altri suoi connazionali. Pertanto, gli arrestati, sono stati trasferiti presso il carcere di Santa Maria Capua Vetere.

Continua a leggere

Attualità

Tentata rapina alla Circumvesuviana, passeggero aggredito con calci e pugni: 31enne arrestato

Pubblicato

il

I carabinieri della Compagnia di Torre Annunziata, hanno tratto in arresto questa mattina un 31enne del posto, con l’accusa di tentata rapina. Le indagini, hanno consentito di individuare l’uomo, come presunto autore di una tentata rapina, commessa a bordo di un treno della Circumvesuviana ai danni di un passeggero. In particolare, la vittima, sarebbe stata prima minacciata verbalmente e poi colpita ripetutamente con calci e pugni al volto. Tuttavia, nonostante i colpi ricevuti e l’insistenza del rapinatore nel chiedergli il portafoglio, la vittima lo costrinse a scappare. Pertanto, dopo la denuncia, gli inquirenti hanno analizzato con attenzione i filmati della videosorveglianza, riuscendo a ricostruire l’accaduto e a risalire al responsabile. Inoltre, l’arrestato, già noto alle forze dell’ordine, è stato anche riconosciuto dalla vittima ed è stato trasferito presso il carcere di Poggioreale.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante