A Casavatore sono stati arrestati un 48enne e un 18enne, accusati di divieto di gareggiare in velocità con veicoli a motore, nell’ipotesi aggravata dalla morte di una persona derivata dalla competizione, e di favoreggiamento personale.

Le indagini, partite in seguito ad un incidente stradale nel quale un centauro di 26 anni ha perso la vita, hanno consentito di raccogliere gravi indizi nei confronti degli arrestati.

Il Gip ha ricostruito la dinamica dell’incidente, che sarebbe avvenuto in una gara clandestina tra moto di grossa cilindrata tra il 26enne e il 48enne, che è stato arrestato e condotto in carcere.

Il 18enne invece è stato sottoposto agli arresti domiciliari per aver inizialmente dichiarato di non essere a conoscenza di quanto accaduto, venendo però smentito dalle indagini, che hanno dimostrato la sua presenza attiva durante la gara.

LASCIA UN COMMENTO