Si è svolta sabato 7 dicembre, presso Palazzo Mastrilli, la conferenza stampa di presentazione del Natale Carditese 2019, che prevede la realizzazione di un progetto attento alle eccellenze enogastronomiche del territorio, intitolato ‘Made in Cardito’.

Sono intervenuti, nell’ordine, l’Assessore alla Cultura Anna Orabona, il Sindaco di Cardito Giuseppe Cirillo e il Presidente della Camera di Commercio Ciro Fiola.

Ha aperto la conferenza l’Assessore Orabona che ha presentato nel dettaglio la tre giorni di programma: si comincia l’8 di dicembre con Stand Coldiretti, workshop gastronomici e animazione di strada, villaggio di Babbo Natale, casette di legno con artigianato locale per poi continuare il 21 e il 22 dicembre con l’aggiunta delle attività dedicate ai bambini, come l’Agriasilo e il frantoio.

Il Sindaco di Cardito, poi, ha preso la parola per i ringraziamenti:

Per me è un onore avere qui Ciro Fiola, la sua presenza testimonia l’impegno che la Camera di Commercio ha messo per realizzare tutto questo. Mi rende orgoglioso come cittadino prima, e come sindaco poi, poter realizzare un bel progetto grazie al loro sostegno.

Ma la promessa mantenuta non è stata solo nei nostri confronti, perché, come lo stesso Fiola aveva annunciato dal suo insediamento, l’obiettivo era quello di essere presente sui territori.

È grazie a loro se quest’anno possiamo realizzare qualcosa di diverso per la festa del Natale, ed è per questo che ringrazio pubblicamente la Camera di Commercio a nome di tutti i cittadini.

Credo che un sindaco possa e debba migliorare la qualità della vita della propria comunità, magari riqualificando zone e strade, ma il vero sviluppo è il commercio.

La presenza del Presidente Fiola qui, è un segnale importante per tutti quelli che avessero voglia di investire a Cardito“.

Ha concluso la conferenza il Presidente Fiola:

Grazie per avermi invitato. La Camera di Commercio viene da otto anni terribili dove gli imprenditori ci vedevano come nemici ma noi dobbiamo mettere al centro dell’attenzione le imprese e il territorio, ed è quello che cerchiamo di fare, (e stiamo facendo), costantemente.

Comuni che mai avrebbero pensato di mettere luminarie, lo hanno fatto per la prima volta e questo mi ha riempito di onore.

Conservo gelosamente la foto con il sindaco Cirillo. Qualcuno all’epoca pensò a strane macchinazioni politiche, ma io ho dimostrato che volevo davvero dare una mano al territorio.

E ci tengo a sottolineare che non ci fermiamo qua. Il prossimo anno ci sostituiremo al comune per illuminare Napoli e la provincia con qualche soldo in più.

Vogliamo continuare con questo tipo di approcci: da gennaio 2020, infatti, partirà un bando di due milioni di euro dove daremo 15000 euro ad impresa per adeguamento tecnologico.

Se avete idee siamo pronti ad ascoltarle e vi assicuriamo che saremo vicini a Cardito“.

La conferenza si è conclusa nei giardini di Palazzo Mastrilli con un Happy Hour.

LASCIA UN COMMENTO