Resta sintonizzato

Attualità

MUGNANO. Eventi natalizi: Presepe Vivente nel centro storico

Pubblicato

il

Mugnano, oggi e domani il Presepe Vivente nel centro storico

Sarnataro: “Le iniziative per il Natale non finiscono qui: ci saranno ancora tante sorprese che accompagneranno la nostra città fino alla Befana

MUGNANO – Continuano gli eventi organizzati per il Natale dall’Amministrazione Sarnataro insieme alle parrocchie, associazioni e scuole del territorio.

Oggi e domani sera, a partire dalle 20, le strade del centro storico faranno da scenografia al suggestivo Presepe Vivente, organizzato dalla parrocchia San Biagio con il patrocinio del Comune.

Due serate per riscoprire la bellezza del Presepe, che è il nostro vangelo domestico – spiega padre AntonioAd accompagnare i cittadini lungo le diverse scene, fino ad arrivare alla Natività, ci saranno Santa Chiara e San Francesco. L’obiettivo è quello di ricordare il vero senso del Natale“.

Un vero e proprio spettacolo, insomma, con la regia di Aurelio Magnetti, cantato e recitato dagli adulti, i giovani e i bambini della comunità parrocchiale che daranno vita alle scene più rappresentative del classico presepe napoletano.

Ci stiamo avviando alla conclusione degli eventi messi in campo con tutte le forze attive della cittadinanza – sottolinea l’assessore al ramo Rita EspositoOltre eventi ludici e sportivi, come ormai da tradizione, stasera potremmo ammirare con quanta dedizione i ragazzi della parrocchia di San Biagio hanno collaborato alla realizzazione del presepe vivente tra i palazzi del centro storico“.

Questa sera sarà presente il sindaco Luigi Sarnataro:

Saranno due serate con un’atmosfera unica, dove i cittadini potranno immergersi nelle nostre tradizioni, rivivendo la nostra cultura nelle scene del Presepe. Le iniziative per il Natale non finiscono qui: ci saranno ancora tante sorprese che accompagneranno la nostra città fino alla Befana“.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Attualità

Folle inseguimento in strada: arrestato 29enne di Cimitile

Pubblicato

il

I carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Nola, hanno arrestato per resistenza a Pubblico Ufficiale, danneggiamento aggravato e lesioni personali, Antonio Pignatelli, 29enne di Cimitile già noto alle forze dell’ordine.

Secondo le prime informazioni, i militari, hanno individuato l’auto con all’interno il sospettato, ma questi, alla loro vista, ha iniziato a fuggire ed è partito l’inseguimento. La corsa, è durata 40 minuti e, nonostante fosse braccato, l’uomo non si è arreso e ha continuato a speronare più volte l’auto degli agenti. L’inseguimento, è terminato a Cimitile, con la cattura del 29enne. Pertanto, Pignatelli, è stato sottoposto agli arresti domiciliari in attesa di giudizio.

Continua a leggere

Attualità

Sorpresi a spacciare in strada: due giovani in manette

Pubblicato

il

I carabinieri della stazione di Macerata Campania, in provincia di Caserta, hanno tratto in arresto in flagranza di reato per spaccio di sostanze stupefacenti, un 20enne di origini marocchine e residente a Curti, oltre ad un 28enne albanese e residente a Portico Caserta.

I due, sono stati sorpresi mentre cedevano, dietro pagamento di 15 euro, un involucro contenente hashish del peso complessivo di 0,5 grammi ad un acquirente, prontamente segnalato alla Prefettura. Pertanto, gli arrestati, sono stati sottoposti agli arresti domiciliari in attesa di giudizio.

Continua a leggere

Attualità

Campania, ansia per Antonio: l’uomo svanito nel nulla da un mese

Pubblicato

il

Continuano le ricerche a Cervinara, in provincia di Avellino, per la scomparsa di Antonio Moscatiello, svanito nel nulla ormai da un mese. Un testimone, dice di averlo visto lo scorso 27 giugno, incamminarsi lungo la strada che va da via Partenio fino a località Coppola. Da allora nessuna traccia.

Permane il mistero, visto che nessuno, dice di averlo visto salire su un autobus o di avergli dato un passaggio, mentre la possibilità che abbia addirittura cambiato Paese, non trova riscontri concreti. Tuttavia, finché non si troveranno prove sufficienti, il caso non potrà essere riaperto.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante