A Varcaturo, i Carabinieri del Nucleo Antisofisticazione e Sanità di Napoli, nel corso di un servizio a tutela della salute alimentare, hanno scoperto e sequestrato un forno abusivo, all’interno del quale il pane veniva cotto con fuoco alimentato da scarti di falegnameria, collanti, vernici e resine.

All’interno dei locali, le condizioni igienico-sanitarie erano pessime, con diverse macchie di umidità e parti di intonaco staccate.

Il 56enne, che lo gestiva senza alcuna autorizzazione e in un immobile altrettanto abusivo, è stato denunciato.

LASCIA UN COMMENTO