Resta sintonizzato

Cardito

CARDITO. Adottato il nuovo PUC a dieci anni dalla sua commissione

Pubblicato

il

CARDITO – Finalmente la città del cardellino avrà il suo Piano Urbanistico Comunale. Dopo circa dieci anni dall’essere stato commissionato, grazie all’impegno dell’Amministrazione Cirillo, a Cardito è stato possibile adottare lo strumento più importante che regola la vita di una comunità. Il PUC (Piano Urbanistico Comunale) è da sempre croce e delizia dei comuni campani, dove l’ente che se ne dota è visto come un’ente dedito alla legalità e trasparenza e quello che fa slittare sistemicamente la sua adozione è tacciato come un’ente amministrato da un sistema clientelare.

A Cardito, per troppo tempo, grazie o per colpa della mancata adozione del PUC, l’amministrazione comunale è stata strumentalizzata come incapace e inefficiente e nel peggiore dei casi, connivente ad un sistema legato alle lobby del cemento.

Stamattina il Sindaco Cirillo nell’illustrarne l’adozione all’interno della Conferenza Stampa appositamente indetta, ha dipanato qualsiasi dubbio a riguardo e nel ringraziare tutti quelli che ne hanno preso parte – giunta, ex assessori, gruppi consiliari e segretari di partito – ha tenuto ad informare la cittadinanza che finalmente Cardito può dare uno sguardo al futuro perché grazie all’impegno della sua amministrazione è stato possibile dotarsi di uno strumento fondamentale ma soprattutto evitare il commissariamento che purtroppo non potranno evitare altri comuni dell’hinterland napoletano.

Un successo storico l’ha definito il primo cittadino carditese, al margine della conferenza stampa e con voce rotta dall’emozione ha informato gli astanti che malgrado la fase interlocutoria cominciata l’anno scorso con la popolazione e il mondo dell’associazionismo, comunque c’è ancora tempo per apportare migliorie e/o modifiche.

Afragola

Mercoledì 5 maggio vaccini senza prenotazione per gli over 60: tra i centri, anche quelli di Afragola e Cardito

Pubblicato

il

Domani, mercoledì 5 maggio, sarà possibile, per gli over 60, recarsi in alcuni centri campani e vaccinarsi senza prenotazione.

La vaccinazione contro il COVID 19 sarà libera, senza prenotazione per quanti hanno tra i 60 e i 79 anni.

A comunicarlo la stessa Asl Napoli 2 Nord, all’interno dei cui hub sarà possibile effettuare il vaccino senza prenotazione.

Tra questi ultimi, oltre il Centro LuMo di Afragola:

– Pozzuoli – Palazzetto dello Sport di Monteruscello;
– Pozzuoli – Centro vaccinale presso l’ospedale S. M. delle Grazie;
– Bacoli – Palazzo dell’Ostrichina presso il parco vanvitelliano;
– Villaricca – Palatenda;
– Quarto – Parrocchia San Castrese;
– Giugliano – Scuola Montalcini via Antica Giardini 40 – GB Futura;
– Giugliano – Ospedale San Giuliano (palazzina Ex INAM) Via Basile;
– Sant’Antimo – Palestra Romeo Cammisa;
– Mugnano – Palestra Liceo Segré;
– Frattamaggiore – Ospedale San Giovanni di Dio;
– Frattaminore – Biblioteca Comunale;
– Cardito – Palestra scuola Galilei.

Continua a leggere

Attualità

Cardito. Michele Caprio inaugura la nuova sede ACLI

Pubblicato

il

Ieri a Cardito è stata inaugurata la nuova sede ACLI dal Responsabile Michele Caprio. All’inaugurazione c’erano molteplici figure Istituzionali che hanno data completa fiducia e disponibilità al Responsabile Caprio.

Michele Caprio, ha tenuto a ringraziare il Presidente Provinciale di Napoli Maurizio D’Ago per aver concretizzato anche in questo periodo difficile all’apertura di una nuova sede ACLI e ha ringraziato il Consigliere Comunale Oreste Bandiera per la vicinanza e la fiducia nel progetto.

Inoltre il Presidente nel suo discorso ha commemorato le azioni del padre, che già nel 1945 aveva realizzato e si era impegnato nel sociale e nella tutela dei lavoratori.

Da oggi i cittadini e i lavoratori di Cardito, hanno un posto dove potersi tutelare.

Continua a leggere

Cardito

Cardito. “I carrelli sono miei!”: parcheggiatore aggredisce una donna per una monetina

Pubblicato

il

Paura all’esterno di uno noto supermercato di Cardito dove un parcheggiatore abusivo, un giovane di origini straniere, ha tentato di aggredire una donna per accaparrarsi la moneta del deposito del carrello.

L’uomo, secondo i presenti, avrebbe iniziato ad inveire e sbraitare tentando di aggredire i presenti che hanno cercato di difendere la signora anziana, strattonata letteralmente dall’uomo, il quale urlava affermando: “i carrelli sono miei!”

L’aggressione alla donna é stata evitata solo grazie all’intervento di altri clienti, ma da quello che si sa, l’uomo non ha restituito la moneta alla donna.

Più siamo anziane e più fanno i prepotenti” ha riferito la vittima, visibilmente scossa, secondo NapoliToday.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante